Home In evidenza Alessandro Cabianca: Mille euro a tutti i disoccupati

Alessandro Cabianca: Mille euro a tutti i disoccupati

by Freelance

Di Alessandro Cabianca

Cari compagni grazie per la rinascita dell’Avanti! Il mio bisnonno era un giornalista dell’Avanti! Faceva il macchinista alle ferrovie dello stato, difendeva i diritti dei lavoratori, dopo alcuni scioperi a cui aveva partecipato fu prima picchiato dai fascisti e poi addirittura licenziato!

Intervenne Bissolati in persona e riuscì a farlo reintegrare nelle ferrovie dello stato! 3 suoi figli, 3 compagni socialisti, 3 partigiani socialisti, vennero poi fucilati durante la guerra dagli occupanti nazisti.​

E’ stato intitolato in loro onore e in loro ricordo un grande centro sportivo, il Centro Sportivo Fratelli Cabianca. Mi sembrava giusto ricordare questa pagina di storia gloriosa perché oggi più che mai c’è bisogno di tornare a difendere i diritti dei lavoratori! I diritti civili! La libertà d’opinione! Tutte le libertà!

A tal proposito ho rivisto con piacere più volte su rete 4, negli ultimi mesi, il compagno Claudio, che dire, la classe non e’ acqua! Claudio si é confermato in TV ancora una volta il leader più preparato e più carismatico d’Italia!

Claudio in TV ha dimostrato di essere un vero riformista! Uno statista! Un grande politico, gli italiani auspicano una sua discesa in campo! Tanti compagni sperano in un suo ritorno! I socialisti hanno ritrovato un grande leader!!!

In questi giorni di crisi il governo emana decreti a raffica, un occhio di riguardo deve andare sicuramente ai disoccupati di lunga durata, ci sono infatti 4 milioni di italiani che non percepiscono più la naspi!​ L’indennità di disoccupazione!​ Ci sono milioni di ex operai ed ex impiegati che non percepiscono nemmeno 1 euro da mesi!

Alcuni di questi lavoratori hanno cessato di usufruire della naspi ​da 1 anno! Atri addirittura da 2 o 3 anni!!!
A questi lavoratori il governo deve stanziare subito 1000 euro!!!

Sono lavoratori iscritti al centro per l’impiego ! L’ Inps  ha già l’iban e il conto corrente e può effettuare il bonifico del bonus di 1000 euro sullo stesso conto corrente su cui inviava la naspi!!!

Sono i famosi disoccupati di lunga durata, molti di questi fanno fatica a ricollocarsi, molti hanno famiglie da mantenere! I giornali parlano solo delle aziende, i partiti, incredibilmente anche quelli di sinistra, si sono dimenticati di questi milioni di lavoratori! I socialisti si schiereranno come sempre al fianco di questi lavoratori!!!

Questa crisi ha dimostrato l’importanza dello stato sociale, l’importanza della sanità pubblica, appena terminata l’emergenza bisognerà rimettere al centro dell’ agenda politica la riforma del lavoro, andrà abrogato il Jobs act​ e ripristinato lo statuto dei lavoratori scritto dai socialisti Brodolini e Giugni! Reintegrato l’articolo 18!!!

Il lavoro interinale dovrà costare il doppio del lavoro a tempo indeterminato! Andrà aumentata la maggiorazione domenicale ai lavoratori che lavorano alla domenica! Andrà fatto subito un salario minimo orario! In Francia percepiscono 10 euro all’ora, mi sembra un accordo di buon senso, nessun lavoratore potrà più essere sfruttato!!!

Io lavoravo in una Spa e percepivo 14 euro all’ora, ​ non si capisce perché i 5 stelle abbiano proposto 9 euro all’ora quando in Francia è da anni che è in vigore un salario minimo di 10 euro all’ora!

I socialisti francesi sono riusciti a inserire anche le 35 ore!!! Per ricostruire la sinistra bisognerà ripartire dai diritti!!!

I socialisti svolgeranno un ruolo importante da protagonisti!!!

Alle europee dell’ ’89 e alle regionali del ’90 il ​Psi ​prese il 15 %!!! ​ ​ ​

L’Unione fa la forza ! Il vecchio motto è più che mai attuale, i socialisti non possono che stare dalla parte dei sindacati, sbaglia però chi propone la patrimoniale, porterebbe alla crisi economica e poi molti industriali andrebbero a delocalizzazione all’estero, aumenterebbe di fatto la disoccupazione, non va colpito il merito, è giusto che gli imprenditori capaci e intraprendenti abbiano successo e creino il benessere per l’intera nazione, i socialisti porteranno avanti la linea riformista all’interno del centro sinistra!

A tal riguardo è auspicabile la nascita di un nuovo partito socialista!!! E’ stato un errore clamoroso permettere a Renzi di fare il gruppo al Senato!!! Italia viva si é sempre schierata in questi mesi dalla parte della confindustria, i socialisti devono uscire dal gruppo!!!

I socialisti uniti, ​ tutti uniti intorno ai compagni Claudio, Bobo e Roberto ricostruiranno quel partito socialista del 15%!!!

Avanti compagni!!

Potrebbe interessarti

Lascia un commento