Home Cronaca Rivoluzione Sri Lanka: Il presidente fugge alle Maldive mentre i manifestanti chiedono la cacciata del primo ministro

Rivoluzione Sri Lanka: Il presidente fugge alle Maldive mentre i manifestanti chiedono la cacciata del primo ministro

by Freelance

Di Gaia Marino

Il presidente dello Sri Lanka Gotabaya Rajapaksa è fuggito dal paese mercoledì, poche ore prima di dimettersi dopo che una rivolta popolare per una devastante crisi economica ha posto fine alla morsa della sua famiglia sulla nazione.

Più tardi nel corso della giornata, il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha dichiarato lo stato di emergenza e il coprifuoco con effetto immediato poiché diverse centinaia di persone che chiedevano le sue dimissioni hanno circondato il suo ufficio a Colombo.

La polizia ha sparato diversi lacrimogeni e un elicottero militare ha girato brevemente in cerchio sopra la sua testa, ma i manifestanti sono apparsi imperterriti.

“Il primo ministro in qualità di presidente ad interim ha dichiarato lo stato di emergenza (a livello nazionale) e ha imposto il coprifuoco nella provincia occidentale”, ha detto il segretario ai media di Wickremesinghe, Dinouk Colombage. La provincia occidentale include Colombo.

Il presidente del parlamento ha affermato che Rajapaksa ha approvato Wickremesinghe in qualità di presidente, invocando una sezione della costituzione che si occupa dei momenti in cui il presidente non è in grado di adempiere ai suoi doveri.

La fuga del presidente pone fine al governo del potente clan Rajapaksa che ha dominato la politica nel Paese dell’Asia meridionale negli ultimi due decenni.

Le proteste contro la crisi economica sono ribollenti da mesi e sono arrivate al culmine lo scorso fine settimana, quando centinaia di migliaia di persone hanno preso il controllo di edifici governativi a Colombo, incolpando i Rajapaksas e i loro alleati per l’inflazione galoppante, la corruzione e una grave mancanza di carburante e medicinali.

Fonti e collaboratori del governo hanno affermato che i fratelli del presidente, l’ex primo ministro Mahinda Rajapaksa e l’ex ministro delle finanze Basil Rajapaksa, si trovano ancora in Sri Lanka.

Gotabaya Rajapaksa, sua moglie e due guardie del corpo hanno lasciato il principale aeroporto internazionale vicino a Colombo a bordo di un aereo dell’aeronautica dello Sri Lanka mercoledì.

Una fonte del governo e una persona vicina a Rajapaksa hanno detto che si trovava a Male, la capitale delle Maldive. Il presidente molto probabilmente procederà verso un altro paese asiatico da lì, ha detto la fonte del governo.

Rajapaksa avrebbe dovuto dimettersi da presidente mercoledì per far posto a un governo di unità.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento