Home In evidenza I risultati mostrano che il vaccino AstraZeneca COVID-19 può essere efficace al 90%

I risultati mostrano che il vaccino AstraZeneca COVID-19 può essere efficace al 90%

by Redazione

La britannica AstraZeneca ha affermato lunedì che il suo vaccino per il coronavirus potrebbe essere efficace intorno al 90% senza gravi effetti collaterali.

Il vaccino sviluppato dall’Università di Oxford è stato efficace al 90% nella prevenzione del COVID-19 quando è stato somministrato come mezza dose seguita da una dose completa ad almeno un mese di distanza, secondo i dati degli studi in fase avanzata in Gran Bretagna e Brasile.

Non sono stati confermati eventi di sicurezza seri relativi al vaccino ed è stato ben tollerato in entrambi i regimi di dosaggio, ha affermato.

“L’efficacia e la sicurezza di questo vaccino confermano che sarà altamente efficace contro COVID-19 e avrà un impatto immediato su questa emergenza sanitaria”, ha detto in una nota Pascal Soriot, amministratore delegato di Astra.

L’efficacia complessiva era inferiore se misurata in diversi regimi di dosaggio, dando un apparente vantaggio iniziale ai vaccini rivali di Pfizer e Moderna. Ma gli scienziati hanno anche notato che potrebbero esserci dei vantaggi nel vaccino di AstraZeneca.

“È importante sottolineare che da quello che abbiamo sentito il vaccino sembra prevenire l’infezione non solo la malattia. Questo è importante in quanto il vaccino potrebbe ridurre la diffusione del virus e proteggere le persone vulnerabili da malattie gravi “, ha affermato Peter Horby, professore di malattie infettive emergenti e salute globale presso l’Università di Oxford.

Ha anche osservato che il vaccino di Oxford “può essere conservato in frigorifero, al contrario del congelatore come gli altri due vaccini, il che significa che è una soluzione più pratica per l’uso in tutto il mondo”.

I risultati del processo preliminare della casa farmaceutica britannica segnano un nuovo passo avanti nella lotta contro una pandemia che ha ucciso quasi 1,4 milioni di persone e sconvolto l’economia globale.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha detto che è “una notizia incredibilmente entusiasmante che il vaccino di Oxford si è dimostrato così efficace nelle prove”.

Le azioni AstraZeneca sono scese dell’1,1% negli scambi mattutini, sfidando le aspettative di un rimbalzo e sottoperformando il mercato più ampio con l’indice FTSE 100 in aumento dello 0,5% in apertura, poiché i trader hanno percepito i dati di efficacia come deludenti rispetto ai risultati dei concorrenti.

L’efficacia è scesa al 62% quando il vaccino è stato somministrato in due dosi intere ad almeno un mese di distanza. L’analisi combinata di entrambi i regimi di dosaggio ha prodotto un’efficacia media del 70%. Tutti i risultati erano statisticamente significativi.

L’analisi ad interim si è basata su 131 infezioni tra i partecipanti che hanno ricevuto il vaccino e quelli in un gruppo di controllo a cui è stata somministrata un’iniezione di meningite accertata.

Mentre la lettura dell’efficacia del vaccino virale vettoriale di Astra è inferiore a quella dei suoi concorrenti statunitensi, i dati aumenteranno la fiducia sulle possibilità di sviluppare con successo una varietà di vaccini utilizzando approcci diversi. Gli esperti di sanità pubblica affermano che il mondo avrà bisogno di molti vaccini per soddisfare la domanda globale.

Il 16 novembre, Moderna Inc, con sede negli Stati Uniti, ha dichiarato che il suo vaccino sperimentale si è dimostrato efficace al 94,5% sulla base di una prima analisi dei dati.

Una settimana prima, Pfizer Inc e la tedesca BioNTech SE hanno affermato che il loro candidato vaccino aveva dimostrato un’efficacia superiore al 90%, che è salita al 95% con l’analisi dei dati completi dello studio.

Anche il vaccino Sputnik-V russo dell’11 novembre si è dimostrato efficace per oltre il 90%, sebbene basato solo su 20 infezioni.

Il vaccino AstraZeneca utilizza una versione modificata di un virus del raffreddore comune di scimpanzé per fornire istruzioni alle cellule per combattere il virus bersaglio, che è diverso dalla nuova tecnologia nota come RNA messaggero (mRNA) implementata da Pfizer / BioNTech e Moderna.

Il vaccino Astra non richiede una conservazione ultra-fredda, il che potrebbe renderlo più facile da somministrare rispetto al colpo Pfizer-BioNTech, che deve essere refrigerato a -70 gradi.

La società, una delle società quotate più preziose del Regno Unito, ora preparerà immediatamente la presentazione normativa dei dati alle autorità di tutto il mondo che dispongono di una struttura per l’approvazione condizionale o anticipata.

Cercherà anche un elenco degli usi di emergenza dall’Organizzazione mondiale della sanità per accelerare la disponibilità nei paesi a basso reddito. Parallelamente, l’analisi completa dei risultati provvisori viene presentata per la pubblicazione in una rivista peer-reviewed.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento