Home Estero Divieto aborto, Afghanistan e promesse non mantenute. Biden crolla nei sondaggi e cerca il riscatto

Divieto aborto, Afghanistan e promesse non mantenute. Biden crolla nei sondaggi e cerca il riscatto

by Nik Cooper

Joe Biden vuole schierare tutti i poteri del governo federale per combattere il divieto della maggior parte degli aborti in Texas.

Ma gli sforzi del presidente potrebbero finire allo stesso modo di tanti altri elementi della sua ambiziosa agenda. La Casa Bianca è fortemente dipendente dall’azione del Congresso per preservare il diritto all’aborto, così come lo è per le protezioni elettorali, la sicurezza delle armi e praticamente ogni altro obiettivo di politica interna.

Ma con la maggioranza democratica esigua e la necessità di 60 voti per approvare la legislazione pertinente al Senato, le opportunità di Biden di vittorie significative si stanno attenuando.

In effetti, la legislazione prioritaria per i collegi elettorali democratici critici sta cadendo nel dimenticatoio mentre il Congresso si prepara a una caduta piena di spese e lotte di bilancio.

E sta lasciando i membri del partito timorosi che entreranno nella stagione della campagna 2022 con una sfilza di promesse non mantenute mentre Biden fallisce nei sondaggi, i casi di Covid-19 aumentano, i numeri dei posti di lavoro fluttuano e si verifica una crisi di fiducia sulla gestione della politica estera da parte dell’amministrazione. Per non parlare del ritiro dall’Afghanistan.

La legge sull’aborto del Texas si aggiunge al numero crescente di questioni a cui Biden è spinto a dare priorità, tra cui la riforma dei dipartimenti di polizia, la riscrittura delle leggi sull’immigrazione e l’aumento del salario minimo federale.

Sono tutti problemi che ha promesso di affrontare con rapidità. E sta aumentando la pressione su di lui per sostenere una ristrutturazione fondamentale degli altri due rami del governo, inclusa l’eliminazione dell’ostruzionismo del Senato e l’ampliamento della Corte Suprema.

L’amministrazione Biden ha rinnovato le sue richieste al Congresso di codificare Roe v. Wade, la decisione di quasi 50 anni che ha legalizzato l’aborto a livello nazionale. Si prevede che la Camera adotti un disegno di legge che sancisca nella legge federale il diritto di accedere all’aborto, ma non possiede 60 voti al Senato e potrebbe non avere nemmeno tutti i 50 democratici.

Per ora, Biden si è concentrato sui luoghi in cui può agire immediatamente, anche se su alcuni fronti non è chiaro quale azione possa legalmente intraprendere la Casa Bianca. Ha lanciato uno sforzo “dell’intero governo” per rispondere alla legge del Texas, appoggiandosi ai funzionari del Dipartimento di Giustizia e al Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani per aiutare a determinare cosa può fare il governo federale per garantire che le donne in Texas e in altri stati che contemplano leggi simili abbiano accesso ad aborti sicuri e legali.

Biden e i suoi compagni democratici stanno attualmente cercando di spostare un pacchetto di riconciliazione da 3,5 trilioni di dollari che finanzierebbe congedi retribuiti, assistenza all’infanzia e istruzione, insieme a iniziative sul cambiamento climatico. Stanno anche spingendo una fattura infrastrutturale bipartisan da $ 1 trilione per riparare strade, ponti e sistemi fognari fatiscenti. La speranza è che se i Democratici faranno passare queste riforme, potranno dare slancio ad altri punti dell’agenda e al medio termine oltre a questo.

Ma qualunque sia lo slancio esistito per la riconciliazione e le fatture infrastrutturali è stato eliminato nelle ultime settimane. Biden deve affrontare il più basso indice di gradimento della sua presidenza finora, a seguito del ritiro fallito delle truppe dall’Afghanistan. Anche il calendario lavora contro il partito. Il Congresso è già consumato dall’approvazione delle due principali fatture di spesa di Biden e presto dovrà affrontare gli sforzi per mantenere il governo finanziato e aumentare il limite di prestito federale.

Già, alcuni sopravvissuti e attivisti alla violenza armata si sono lamentati del fatto che le azioni di Biden per frenare la violenza armata “sono significativamente inferiori” alle promesse della sua campagna e lo hanno esortato a usare il suo capitale politico per spingere i legislatori ad approvare nuove leggi sulle armi.

Poi ci sono le questioni che Biden ha già spinto prima e su cui ha promesso di tornare. I democratici, ad esempio, hanno annullato un aumento del salario minimo federale (da $ 7,25 l’ora a $ 15) a causa di una sentenza parlamentare sulla legge di sgravio del coronavirus di Biden.

Mary Kay Henry, presidente internazionale della Service Employees International Union, ha affermato che Biden sta parlando con i leader del Senato della questione, ma non c’è ancora un percorso per andare avanti. Ha elogiato Biden per un ordine esecutivo che ha aumentato il salario minimo per i lavoratori e gli appaltatori federali e ha parlato di un aumento, ma ha affermato di rimanere “incredibilmente frustrata” dall’inazione del Congresso.

Nel suo primo giorno in carica, Biden ha anche inviato un disegno di legge al Congresso che includeva un percorso verso la cittadinanza per 11 milioni di immigrati privi di documenti, ampliava il reinsediamento dei rifugiati e ordinava di distribuire più tecnologia al confine. Non è andato da nessuna parte poiché l’amministrazione deve affrontare un numero record di migranti che attraversano il confine meridionale.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento