Home Estero La SPD tedesca prevede di guidare una nuova coalizione quest’anno mentre i colloqui si approfondiscono

La SPD tedesca prevede di guidare una nuova coalizione quest’anno mentre i colloqui si approfondiscono

by Freelance

Di Mimmo Di Maggio

I socialdemocratici tedeschi hanno iniziato lunedì approfonditi colloqui esplorativi di coalizione con due partiti più piccoli e hanno espresso fiducia che i tre formeranno un nuovo governo quest’anno a seguito di elezioni nazionali inconcludenti.

I socialdemocratici di centrosinistra (SPD) hanno battuto di poco i conservatori al ballottaggio federale del 26 settembre, ma non hanno ottenuto la maggioranza.

L’SPD sta cercando di formare una coalizione con i Verdi e i Liberi Democratici (FDP) favorevoli alle imprese, che sono arrivati ​​rispettivamente terzo e quarto alle elezioni.

Il vicepresidente dell’SPD Kevin Kuehnert ha espresso ottimismo sul fatto che una coalizione “a semaforo” – che prende il nome dai colori del partito dell’SPD, dell’FDP e dei Verdi – sarebbe stata formata quest’anno.

“Sono fermamente convinto che questo accadrà”, ha detto all’emittente ARD. “I colloqui sono iniziati bene, molto fiduciosi”.

A differenza di molti altri paesi europei, dove il presidente o il monarca invitano un leader di partito a cercare di formare un governo, in Germania spetta ai partiti stessi decidere con chi allearsi.

Le loro decisioni determineranno il futuro politico della Germania dopo 16 anni con Merkel al timone, il suo desiderio di plasmare la più grande economia europea per l’era digitale e la portata della sua volontà di impegnarsi con gli alleati su questioni globali.

L’FDP non vuole aumentare le tasse, mettendosi in contrasto con Verdi e SPD, anche se i due partiti più piccoli hanno lavorato duramente per trovare un terreno comune e una base per lavorare insieme nei colloqui bilaterali iniziali.

Il blocco conservatore CDU/CSU, arrivato secondo alle elezioni, potrebbe in linea di principio anche cercare di formare un governo di coalizione per restare in carica, ma sta ancora digerendo la sua inaspettata sconfitta.

Il segretario generale della Democrazia Cristiana (CDU) Paul Ziemiak ha detto lunedì che i capi del partito locale si incontreranno alla fine di questo mese per decidere come dovrebbe essere scelta una nuova leadership del partito.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento