Home Attualità L’Ucraina afferma che la Russia utilizza la centrale nucleare di Zaporizhzhia come base per l’esercito

L’Ucraina afferma che la Russia utilizza la centrale nucleare di Zaporizhzhia come base per l’esercito

by Freelance

Di Ginevra Lestingi

Le forze russe che occupano la centrale nucleare di Zaporizhzhia hanno trasformato il sito in una base militare per lanciare attacchi contro le posizioni ucraine, afferma il capo della compagnia nucleare ucraina.

Per giorni Ucraina e Russia si sono incolpate a vicenda per gli attacchi al sito, la più grande centrale nucleare d’Europa, sollevando preoccupazioni per un grave incidente.

Il complesso è sotto l’occupazione russa dall’inizio di marzo, sebbene i tecnici ucraini lo gestiscano ancora.

Durante il fine settimana, l’Ucraina ha accusato le forze russe di aver attaccato il sito dell’era sovietica, dicendo che due lavoratori sono stati portati in ospedale con ferite da schegge e che tre sensori di radiazioni erano stati danneggiati.

Kotin, a capo di Enerhoatom, ha affermato che 500 soldati russi erano nell’impianto e che avevano posizionato lanciarazzi nell’area, affermazioni che non possono essere verificate in modo indipendente.

“Loro [le forze russe] la usano [la centrale elettrica] come uno scudo contro le forze ucraine, perché nessuno dall’Ucraina farà qualcosa”, ha detto Kotin.

Il personale dell’impianto, ha detto Kotin, stava lavorando sotto pressione e in pericolo, e alcuni erano stati catturati, picchiati e torturati.

Ha detto che i piani della Russia erano di disconnettere l’impianto dalla rete ucraina col fine di collegarlo al sistema russo.

Oleksandr Sayuk, il sindaco di Nikopol, che si trova sul lato opposto del fiume Dnipro, la scorsa settimana ha detto che la sua città era sotto i bombardamenti russi “quasi ogni notte” e che gli attacchi erano stati effettuati dalla centrale.

Le tensioni hanno portato a crescenti richieste di consentire agli ispettori internazionali di visitare il sito.

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha affermato che “qualsiasi attacco [a] una centrale nucleare è una cosa suicida”, mentre il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha descritto le azioni della Russia come “terrorismo nucleare”.

“Non esiste una nazione del genere al mondo che potrebbe sentirsi al sicuro quando uno stato terrorista spara a una centrale nucleare”, ha detto Zelensky nel suo discorso notturno di domenica.

La Russia, tuttavia, ha negato le accuse e ha incolpato le forze ucraine per gli attacchi. Il ministero della Difesa del Paese ha affermato che una linea elettrica ad alta tensione è stata danneggiata a causa dei bombardamenti.

L’Institute for the Study of War, un think tank con sede a Washington, ha affermato la scorsa settimana che la Russia stava usando l’impianto per giocare sui timori occidentali di un disastro nucleare, “probabilmente nel tentativo di degradare la volontà occidentale di fornire supporto militare” per Ucraina rinnovando il pericolo di una nuova Chernobyl.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento