Home Attualità Il Papa avverte sui pericoli della “cancellazione della cultura” e del “pensiero a senso unico”

Il Papa avverte sui pericoli della “cancellazione della cultura” e del “pensiero a senso unico”

by Freelance

Di Ginevra Lestingi

Papa Francesco lunedì ha messo in guardia contro i tentativi di cancellare la cultura, denunciando il “pensiero a senso unico”, condannando fermamente i tentativi di negare o riscrivere la storia secondo gli standard odierni.

Francesco ha espresso i suoi commenti in un discorso ai diplomatici, la cui spinta principale è stata la condanna della disinformazione ideologica “infondata” sui vaccini COVID-19, il sostegno delle campagne nazionali di immunizzazione e la definizione dell’assistenza sanitaria sono un obbligo morale.

Ha parlato della crisi di fiducia nella diplomazia multilaterale, che ha portato a “agende sempre più dettate da una mentalità che rifiuta i fondamenti naturali dell’umanità e le radici culturali che costituiscono l’identità di molti popoli”.

Il mese scorso, il numero due del Vaticano, il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, ha espresso preoccupazione per una bozza di manuale di comunicazione dell’Unione europea che suggeriva di non utilizzare il termine Natale.

Il manuale, che il Vaticano ha visto come un tentativo di cancellare le radici cristiane dell’Europa, è stato poi ritirato per revisione.

Nel suo intervento di lunedì, Francesco ha messo in guardia contro “una forma di colonizzazione ideologica, che non lascia spazio alla libertà di espressione e che ora sta prendendo la forma della ‘cultura dell’annullamento’ che invade molti ambienti e istituzioni pubbliche”.

Ha usato le due parole in inglese nel bel mezzo di un lungo discorso in italiano. La controversia sulla “cultura dell’annullamento” è particolarmente acuta nei paesi di lingua inglese, come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna.

Questo ha rischiato di cancellare l’identità “con il pretesto di difendere la diversità”, ha detto Francesco, aggiungendo che sta prendendo forma una sorta di “pensiero a binario unico”, costretto a negare la storia o, peggio ancora, a riscriverla nei termini dell’attualità.

Negli Stati Uniti ci sono stati conflitti per la rimozione o la decapitazione di statue di personaggi storici come Cristoforo Colombo e San Junipero Serra.

Serra, un francescano spagnolo, fondò una catena di missioni nella California del 18° secolo che erano un precursore delle infrastrutture dello stato.

Oltre alla rimozione delle statue, alcuni hanno anche chiesto di cambiare i nomi di istituzioni come scuole e ospedali che prendono il nome dai personaggi storici, dicendo che hanno avuto un ruolo nella distruzione delle culture dei nativi americani.

Sebbene il papa non abbia menzionato alcun esempio specifico di cultura dell’annullamento, ha affermato che qualsiasi situazione storica deve essere interpretata nel contesto dei suoi tempi e non secondo gli standard odierni.

Potrebbe interessarti

1 comment

CITI FABIANO 10 Gennaio 2022 - 20:05

Mi sembra chiaro che il pensiero unico e, un unico modo di parlare e, intendere sia molto ma, molto più facile da gestire.. Dico gestire per ovvi motivi di comando!

Reply

Lascia un commento