Home Attualità Buon compleanno Facebook, il social di Zuckerberg compie 17 anni

Buon compleanno Facebook, il social di Zuckerberg compie 17 anni

by Nik Cooper

Sembra passato un secolo, ma in realtà sono passati solo 17 anni. Il 4 febbraio 2004, uno studente del secondo anno di Harvard di nome Mark Zuckerberg lancia The Facebook, un sito di social media che aveva costruito per mettere in contatto gli studenti di Harvard tra loro.

Il giorno successivo si erano registrate più di mille persone, e quello era solo l’inizio. Oggi Facebook è una delle aziende di maggior valore al mondo, con oltre 2 miliardi di utenti attivi mensilmente.

Le origini di Facebook sono state attentamente esaminate (incluso nel film del 2010 acclamato dalla critica The Social Network), ma la fonte esatta dell’idea rimane poco chiara. Ciò che è ovvio è che Zuckerberg aveva due doni gemelli per la codifica e per aver suscitato scalpore, entrambi i quali lo hanno servito bene ad Harvard.

L’anno precedente, era diventato una celebrità del campus creando FaceMash, un sito web in cui gli studenti potevano votare su quale delle due donne di Harvard selezionate a caso fosse più attraente, entrando rapidamente in conflitto sia con l’amministrazione che con diversi gruppi di donne. FaceMash è stato di breve durata ma popolare, portando Zuckerberg a considerare il valore della creazione di un social network a livello di campus.

Nel corso del suo secondo anno, Zuckerberg ha costruito quello che sarebbe diventato Facebook. Quando è stato lanciato il 4 febbraio, lui e i suoi compagni di stanza erano incollati ai loro schermi, osservando circa 1.200-1.500 dei loro compagni studenti che si iscrivevano al loro sito entro le prime 24 ore di esistenza.

Da lì, Facebook si è espanso rapidamente, trasferendosi in altre scuole dell’area di Boston e nel resto della Ivy League quella primavera. Entro la fine dell’anno, il sito aveva 1 milione di utenti, l’investitore angel Peter Thiel aveva investito $ 500.000 e Zuckerberg aveva lasciato Harvard per gestire Facebook dalla sua nuova sede in California.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento