Home Estero SPD tedesco vuole colloqui di coalizione a tre, ma gli aspiranti partner temporeggiano

SPD tedesco vuole colloqui di coalizione a tre, ma gli aspiranti partner temporeggiano

by Freelance

Di Gaia Marino

I socialdemocratici tedeschi di centro-sinistra (SPD) hanno dichiarato domenica di essere pronti a passare a colloqui di coalizione a tre con Verdi e Liberi Democratici (FDP), ma i due partiti più piccoli hanno mantenuto aperta l’opzione di un legame alternativo anche con i conservatori.

Un risultato vicino alle elezioni di domenica scorsa, quando nessun partito ha vinto la maggioranza assoluta, ha dato il via a un round di colloqui di coalizione che potrebbero durare mesi, con l’SPD e i conservatori che corteggiano l’FDP e i Verdi con l’obiettivo di assicurarsi il potere.

I sondaggi mostrano che gli elettori favoriscono l’SPD, che ha vinto per poco le elezioni, guidando una coalizione con l’FDP favorevole alle imprese e gli ecologisti Verdi.

“L’SPD è ora pronto per colloqui a tre”, ha detto il segretario generale del partito, Lars Klingbeil, dopo i colloqui di domenica sia con l’FDP che con i Verdi.

L’FDP, però, è più vicino ai conservatori della cancelliera Angela Merkel e anche i due gruppi di centrodestra hanno avuto colloqui.

“Abbiamo avuto una discussione costruttiva e abbiamo pochi ostacoli in termini di contenuto”, ha detto il segretario generale dell’FDP, Volker Wissing, dopo che il suo partito ha incontrato una squadra del blocco conservatore CDU/CSU.

I conservatori erano ansiosi di proseguire i colloqui, nonostante fossero crollati a un risultato record nelle elezioni nazionali.

Markus Blume, segretario generale dell’Unione cristiana sociale bavarese (CSU), partito gemello bavarese dei Cristiano Democratici (CDU) della Merkel, ha affermato che i colloqui con l’FDP hanno lasciato il blocco conservatore “desideroso di avere di più”.

I Verdi preferirebbero se stessi e l’FDP, che provengono dagli estremi opposti dello spettro politico e in disaccordo su una serie di questioni, a collaborare con l’SPD. In precedenza, Wissing ha affermato che l’FDP e l’SPD hanno dovuto affrontare ostacoli per una possibile alleanza.

L’esito dei colloqui di domenica, che tutte le parti hanno definito costruttivo, alza la posta in gioco per i colloqui di martedì tra conservatori e Verdi. La co-leader dei Verdi Annalena Baerbock ha detto che decideranno come procedere dopo quell’incontro. La Merkel, al potere dal 2005, ha intenzione di dimettersi una volta formato un nuovo governo.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento