Home Attualità L’OMS stabilirà presto linee guida sulle pillole antivirali COVID-19

L’OMS stabilirà presto linee guida sulle pillole antivirali COVID-19

by Freelance

Di Gaia Marino

I funzionari dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) hanno dichiarato venerdì che speravano di convocare presto un incontro per stabilire le linee guida sull’uso delle pillole antivirali COVID-19, affermando che offrivano nuove prospettive “molto interessanti” per le cure cliniche.

La Gran Bretagna è diventata il primo paese ad approvare una delle pillole potenzialmente rivoluzionarie all’inizio di questo mese.

Janet Diaz, il massimo funzionario dell’OMS per le risposte alle cure cliniche, ha affermato che una riunione del suo gruppo di sviluppo delle linee guida prenderà in considerazione la questione delle pillole COVID in una prossima riunione tra tre settimane.

Un altro funzionario dell’OMS, Mike Ryan, ha affermato che i risultati preliminari sulle pillole sono stati “molto, molto graditi”, aggiungendo che non era necessario un “processo attento” prima che le terapie potessero essere ampliate in modo più ampio.

“Chiaramente, avere un approccio di seconda linea per poter curare coloro che vengono infettati è molto attraente ed essere in grado di salvare vite in quel modo è molto attraente”, ha detto.

La scorsa settimana Pfizer Inc’s ha affermato che la sua pillola antivirale sperimentale per il trattamento del COVID-19 ha ridotto dell’89% la possibilità di ricovero o morte per gli adulti a rischio di malattia grave.

Nello stesso briefing, il principale funzionario legale dell’OMS Steven Solomon ha affermato che i colloqui su un trattato internazionale per aumentare la preparazione alla pandemia stanno avanzando in vista di un importante incontro dell’organismo alla fine di questo mese. “Ci sono buone ragioni per credere che (i membri dell’OMS) arriveranno a una conclusione positiva”, ha detto.

Stanno inoltre avanzando le discussioni su un potenziale elenco di usi di emergenza per il vaccino russo Sputnik V COVID-19, ha affermato Mariangela Simao dell’OMS, aggiungendo che sono necessarie ulteriori ispezioni. “Il processo si sta muovendo di nuovo, il che è un’ottima notizia”, ​​ha detto.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento