Home Attualità Lagarde: “Zona euro a un punto di svolta ma troppo presto per discutere la fine dell’aiuto della BCE”

Lagarde: “Zona euro a un punto di svolta ma troppo presto per discutere la fine dell’aiuto della BCE”

by Freelance

Di Mimmo Di Maggio

L’economia della zona euro è a un punto di svolta, ma la sua ripresa deve essere solida e sostenibile prima che la Banca centrale europea possa discutere del recupero del sostegno di emergenza, ha dichiarato a Politico la presidente della Bce Christine Lagarde.

La scorsa settimana la BCE ha concordato di mantenere un ritmo elevato di acquisti di obbligazioni per mantenere i costi di finanziamento estremamente bassi e i responsabili delle politiche non si sono nemmeno interrogati sul tapering del supporto, anche se la crescita riprende più velocemente di quanto previsto in precedenza.

“Non sto suggerendo che il programma di acquisto di emergenza pandemica (PEPP) si fermerà il 31 marzo”, ha detto Lagarde lunedì. “Abbiamo molta flessibilità, ma in termini di prospettive economiche stiamo andando nella giusta direzione”.

“È troppo presto per discutere di questi problemi”, ha detto in merito alla liquidazione del PEPP da 1,85 trilioni di euro, che dovrebbe durare almeno fino al 31 marzo o fino alla fine della fase di crisi della pandemia.

Gli economisti si aspettano che la BCE inizi a discutere della fine del PEPP nella riunione di settembre e la stragrande maggioranza degli osservatori della BCE intervistati non si aspetta che il PEPP venga ampliato ed esteso di nuovo.

Al contrario, è più probabile che la BCE sposti il ​​supporto politico su un programma di acquisto di attività più vecchio e più rigido, che probabilmente rimarrà in vigore a tempo indeterminato poiché l’inflazione dovrebbe superare l’obiettivo della BCE per gli anni a venire.

“Siamo a un punto di svolta in cui, tenendo presenti le varianti (virus) alternative, siamo su quel percorso di recupero, dirigendoci con decisione verso un ritorno al livello pre-COVID-19”, ha aggiunto Lagarde.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento