Home Cronaca ‘La testa d’uovo’ al nucleare iraniano Fakhrizadeh è stato assassinato vicino a Teheran

‘La testa d’uovo’ al nucleare iraniano Fakhrizadeh è stato assassinato vicino a Teheran

by Redazione

Di Mirko Fallacia

Uno scienziato iraniano a lungo sospettato dall’Occidente di aver ideato un programma segreto di una bomba nucleare è stato ucciso venerdì in un’imboscata vicino a Teheran.

Il consigliere militare del leader supremo iraniano, l’ayatollah Ali Khamenei, ha promesso di colpire gli assassini di Mohsen Fakhrizadeh, che è morto per ferite in ospedale dopo che assassini armati hanno sparato sulla sua auto, hanno riferito i media statali.

“Colpiremo come un tuono gli assassini di questo martire oppresso e li faremo pentire della loro azione”, ha twittato Hossein Dehghan, anche lui comandante militare.

Fakhrizadeh è stato a lungo descritto dai paesi occidentali come un leader di un programma segreto di bomba atomica interrotto nel 2003, che Israele e Stati Uniti accusano Teheran di tentare di ripristinare in segreto. L’Iran ha negato a lungo di cercare di armare l’energia nucleare.

“Sfortunatamente, il team medico non è riuscito a rianimare (Fakhrizadeh), e pochi minuti fa, questo manager e scienziato ha raggiunto l’elevato status di martirio dopo anni di sforzi e lotte”, hanno detto le forze armate iraniane in una dichiarazione portata dai media statali.

L’agenzia di stampa semi-ufficiale Tasnim ha detto che “i terroristi hanno fatto saltare in aria un’altra macchina” prima di sparare contro un veicolo che trasportava Fakhrizadeh e le sue guardie del corpo in un’imboscata fuori dalla capitale.

Chiunque sia responsabile dell’attacco, è certo che aumenterà la tensione tra Iran e Stati Uniti nelle ultime settimane della presidenza americana di Trump.

Trump, che ha perso la sua candidatura per la rielezione il 3 novembre e lascia la carica il 20 gennaio, ha ripetutamente accusato l’Iran di cercare segretamente armi nucleari. Trump ha ritirato gli Stati Uniti da un accordo in base al quale le sanzioni sull’Iran venissero revocate per mettere un freno al suo programma nucleare. Il presidente eletto Joe Biden ha detto che ripristinerà le sanzioni.

Un funzionario statunitense ha confermato che, all’inizio di questo mese, Trump avesse chiesto agli assistenti militari un piano per un possibile attacco all’Iran, ma aveva deciso di non farlo in quel momento.

Si pensa che Fakhrizadeh abbia guidato quello che il cane da guardia nucleare delle Nazioni Unite e i servizi di intelligence statunitensi ritengono fosse un programma coordinato di armi nucleari in Iran, accantonato nel 2003.

È stato l’unico scienziato iraniano nominato nella “valutazione finale” del 2015 dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica sulle questioni aperte sul programma nucleare iraniano

Potrebbe interessarti

Lascia un commento