Home Cronaca La Cina alza i toni con Taiwan: L’indipendenza “significa guerra”

La Cina alza i toni con Taiwan: L’indipendenza “significa guerra”

by Nik Cooper

Giovedì la Cina ha alzato i toni nei confronti di Taiwan, avvertendo dopo il recente aumento delle attività militari nei pressi dell’isola che “indipendenza significa guerra” e che le sue forze armate stavano agendo in risposta a provocazioni e interferenze straniere.

Taiwan, rivendicato dalla Cina come proprio territorio, ha riferito che più caccia e bombardieri cinesi sono entrati nella sua zona di identificazione della difesa aerea sud-occidentale lo scorso fine settimana, spingendo Washington a sollecitare Pechino a smettere di fare pressione su Taiwan.

La Cina ritiene che il governo democraticamente eletto di Taiwan stia spingendo l’isola verso una dichiarazione di indipendenza formale, sebbene il presidente di Taiwan Tsai Ing-wen abbia ripetutamente affermato che è già un paese indipendente chiamato Repubblica di Cina, il suo nome formale.

Interrogato in un briefing mensile sulle recenti attività dell’aeronautica militare, il portavoce del ministero della Difesa cinese Wu Qian ha detto che Taiwan è una parte inseparabile della Cina.

“Le attività militari svolte dall’Esercito popolare di liberazione cinese nello Stretto di Taiwan sono azioni necessarie per affrontare l’attuale situazione della sicurezza nello Stretto di Taiwan e per salvaguardare la sovranità e la sicurezza nazionale”, ha affermato.

“Sono una risposta solenne alle interferenze esterne e alle provocazioni delle forze dell ‘” indipendenza di Taiwan “”, ha aggiunto.

Wu ha detto che una “manciata” di persone a Taiwan stava cercando l’indipendenza dell’isola.

“Mettiamo in guardia quegli elementi dell ‘” indipendenza di Taiwan “: coloro che giocano con il fuoco si bruceranno e” indipendenza di Taiwan “significa guerra”, ha aggiunto.

Sebbene la Cina non abbia mai rinunciato all’uso della forza per portare Taiwan sotto il suo controllo, è insolito per Pechino lanciare minacce di conflitto così palesi e verbali.

Il Consiglio per gli affari continentali di Taiwan ha affermato che la Cina dovrebbe riflettere attentamente e non sottovalutare la determinazione dell’isola di difendere la propria sovranità e sostenere la libertà e la democrazia.

Il ministero della Difesa di Taiwan ha riferito che sei aerei dell’aeronautica cinese, tra cui quattro jet da combattimento J-10, sono volati giovedì nella sua zona di difesa aerea, vicino alle isole Pratas controllate da Taiwan, all’estremità superiore del Mar Cinese Meridionale.

Il fine settimana le incursioni cinesi hanno coinciso con un gruppo di portaerei statunitensi che è entrato nel conteso Mar Cinese Meridionale per promuovere la “libertà dei mari”.

La Cina descrive abitualmente Taiwan come la sua questione più importante e delicata nelle relazioni con gli Stati Uniti, che sotto l’ex amministrazione Trump hanno aumentato il sostegno all’isola in termini di vendite di armi e alti funzionari in visita a Taipei.

Il governo del presidente Joe Biden, in carica da una settimana, ha riaffermato il suo impegno nei confronti di Taiwan “solido come una roccia”, potenzialmente augurando ulteriori tensioni con Pechino.

Taiwan ha denunciato le minacce e gli sforzi intimidatori della Cina e Tsai ha promesso di difendere la libertà dell’isola e di non essere costretto.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento