Home Attualità Il grande rischio di investire in Bitcoin

Il grande rischio di investire in Bitcoin

by Nik Cooper

Brian Armstrong è preoccupato per i nuovi arrivati ​​in criptovaluta che perdono i loro soldi. Mentre il prezzo di Bitcoin ha superato il suo precedente record di poco meno di $ 20.000, raggiungendo nuovi massimi storici superiori a $ 27.000 per ogni Bitcoin, oggi. L’amministratore delegato di Coinbase, la società di scambio di beni digitali più grande d’America, ha trasmesso un avvertimento.

“Non possiamo sottolineare abbastanza quanto sia importante capire che investire in criptovaluta non è privo di rischi”, ha scritto Armstrong in un post sul blog sul sito web dell’azienda. Ha evidenziato l’incredibile volatilità dell’asset risorgente, una caratteristica che potrebbe scioccare gli investitori tradizionali più abituati alle loro partecipazioni in fondi pensione ‘di solito costanti, che durano anni in alto e verso destra. “Il mercato può muoversi in entrambe le direzioni molto più velocemente dei mercati azionari”, ha affermato.

Il monito del post di Armstrong corrisponde a ciò che la maggior parte dei consulenti finanziari consiglierebbe ai clienti quando si tratta di investimenti rischiosi: non mettere nulla che non sei disposto a perdere.

“Allo stesso modo mettiamo in guardia gli investitori che potrebbero concentrarsi sulla speculazione a breve termine e incoraggiamo i clienti a cercare risorse e consultare consulenti finanziari per comprendere meglio i rischi associati all’investimento in criptovalute”, ha affermato Armstrong.

Coinbase riceve la maggior parte dei suoi soldi sulle commissioni che guadagna quando le persone acquistano e vendono Bitcoin sulle sue piattaforme di trading. La società, che anche giovedì ha presentato documenti per l’IPO, confermando le recenti voci sui suoi piani di diventare pubblici, negli ultimi anni ha ampliato la sua offerta di prodotti per soddisfare i tipi più professionali di Wall Street.

Armstrong, uno dei tori Bitcoin più introspettivi del settore delle criptovalute, ha esortato a esercitare cautela in precedenza. Durante l’ultima rincorsa di Bitcoin, nel 2017, ha detto a Fortune per una storia di copertina sulla stupenda ascesa della criptovaluta che “probabilmente siamo in una bolla”.

Mentre l’ultimo commento di Armstrong evita quella temuta parola “b”, resta l’implicazione che l’attuale mania potrebbe scoppiare. Nel momento in cui Armstrong ha fatto i suoi commenti nel 2017, il valore di mercato di tutte le criptovalute, misurato da CoinMarketCap, un tracker di analisi blockchain, ha superato mezzo trilione di dollari. Oggi, dopo un anno segnato dalle devastazioni economiche della pandemia di coronavirus, il valore di mercato totale del settore nascente è esploso sopra i 670 miliardi di dollari al momento della stampa.

Gli osservatori del settore hanno notato che l’ultima corsa al rialzo è diversa dall’ultima volta in quanto più grandi investitori e società stanno guadagnando il cosiddetto oro digitale come investimento legittimo. Fintech-trailblazer Square, l’azienda tecnologica Microstrategy e l’assicuratore sulla vita Mass Mutual sono tra le società che hanno acquistato Bitcoin, e questo non vuol dire nulla dei molti hedge fund e asset manager che Bitcoin ha conquistato come convertiti.

Armstrong comunica spesso tramite post sul blog. Ha ricevuto un contraccolpo per un recente post in cui si dichiarava che Coinbase sarebbe rimasto “apolitico” e non avrebbe pesato sulle questioni sociali, contrastando una tendenza delle aziende americane. Sessanta dipendenti che non erano d’accordo con la politica hanno preso i loro acquisti e se ne sono andati.

Alla fine, Armstrong dice alle persone di non fare nulla di troppo avventato durante questo momento di esuberanza. “Per coloro che credono nel potenziale delle criptovalute, dobbiamo anche credere che siamo ancora nelle primissime fasi e che ci sarà molto di più in arrivo”, ha detto.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento