Home Approfondimenti Google celebra l’eredità dell’inventore del basket Dr. James Naismith

Google celebra l’eredità dell’inventore del basket Dr. James Naismith

by Nik Cooper

Secondo il dottore Naismith, il basket è uno sport perfetto per tutti per migliorare se stessi fisicamente e mentalmente.

Google ha presentato oggi uno scarabocchio che celebra l’eredità del dottor James Naismith, l’educatore fisico, professore, medico e allenatore canadese-americano, che ha inventato il gioco del basket.

Il dottor Naismith è nato il 6 novembre 1861 in Ontario, Canada. Ha conseguito una laurea in educazione fisica e un diploma presso il Presbyterian College di Montreal. Ha insegnato educazione fisica alla McGill University di Montreal ed è stato direttore dell’atletica.

Nel 1890, mentre il dottor Naismith insegnava all’YMCA International Training College di Springfield, gli fu chiesto di sviluppare un gioco al coperto per mantenere i suoi calciatori in condizione durante il freddo inverno. Adattando alcuni elementi di giochi diversi, ha inventato il gioco del basket nel 1891. Così con due canestri di pesca, un pallone da calcio e solo dieci regole, è nato il gioco del “basket”.

Il gioco inizialmente prevedeva squadre di nove giocatori e elementi combinati di sport all’aperto come football americano, calcio e hockey su prato. Lo sport divenne popolare negli anni successivi e nel 1936 il basket fece il suo debutto olimpico a Berlino, in Germania. Alle Olimpiadi di debutto, il dottor James Naismith ha lanciato la palla per la soffiata per iniziare la prima partita.

Secondo il Doc Naismith, il basket è uno sport perfetto per tutti per migliorare se stessi fisicamente e mentalmente. Nel corso della sua vita ha intrapreso misure per aiutare il basket a raggiungere più giovani e da allora si è evoluto in un fenomeno globale che supera le barriere razziali e di genere.

Il dottor Naismith, scomparso il 28 novembre 1939 a Lawrence, Kansas, è onorato dalla Naismith Memorial Basketball Hall of Fame di Springfield, nel Massachusetts.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento