Home Cronaca L’UE introduce nuove sanzioni su beni di lusso, metalli e progetti energetici

L’UE introduce nuove sanzioni su beni di lusso, metalli e progetti energetici

by Nik Cooper

Sabato l’UE è pronta a colpire con una nuova serie di sanzioni commerciali poiché la Russia non mostra alcun segno di cedimento in Ucraina, ha affermato venerdì la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen al vertice dei leader dell’UE a Versailles.

“Domani prenderemo in considerazione un quarto pacchetto di misure per isolare ulteriormente la Russia e prosciugare le risorse che utilizza per finanziare questa guerra barbara”, ha detto von der Leyen.

Il nuovo pacchetto di sanzioni non è ancora stato pubblicato, ma il presidente della Commissione ha delineato i settori chiave che saranno colpiti.

“Vieteremo l’esportazione di qualsiasi bene di lusso dell’UE dai nostri paesi alla Russia, come un colpo diretto all’élite russa”, ha annunciato.

Il blocco vieta anche le importazioni “di beni chiave nel settore siderurgico”. L’UE prevede che la mossa taglierà “miliardi di entrate delle esportazioni” per la Russia.

Von der Leyen ha aggiunto che l’UE “si sta assicurando che lo stato russo e le sue élite non possano utilizzare criptovalute per aggirare le sanzioni”, cosa ad oggi impossibile da mettere in pratica.

Infine, l’UE “proporrà un grande divieto di nuovi investimenti europei nel settore energetico russo”.

“Questo divieto coprirà tutti gli investimenti, i trasferimenti di tecnologia, i servizi finanziari, ecc., Per l’esplorazione e la produzione di energia, e quindi avrà un grande impatto su Putin”, ha affermato von der Leyen.

Questo annuncio arriva quando i paesi del G7 – UE, USA, Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Giappone e Canada – hanno promesso che rimuoveranno i privilegi commerciali della Russia presso l’Organizzazione mondiale del commercio e limiteranno la sua capacità di ottenere finanziamenti dal FMI e dalla Banca Mondiale.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento