Home Senza categoria Le forze libiche di Haftar annunciano un cessate il fuoco condizionato

Le forze libiche di Haftar annunciano un cessate il fuoco condizionato

by Romano Franco

I combattenti della Libia orientale fedeli al rinnegato comandante militare Khalifa Haftar hanno annunciato un cessate il fuoco nella regione occidentale, che include la capitale Tripoli, condizionato dall’accettazione dei loro rivali, ha detto un portavoce.

Le forze fedeli ad Haftar hanno combattuto da aprile le forze allineate con il governo di accordo nazionale (GNA) riconosciuto a livello internazionale, con l’obiettivo di catturare Tripoli.

Giovedì l’esercito nazionale libico (LNA) di Haftar ha respinto la richiesta della Turchia e della Russia per le parti in guerra di dichiarare un cessate il fuoco tra scontri e incursioni aeree in un conflitto suscitando crescente coinvolgimento e preoccupazione da parte degli stranieri.

Tuttavia, il portavoce dell’LNA Ahmed Mismari ha dichiarato in un video di sabato scorso che l’LNA ha accettato una tregua in Occidente “a condizione che l’altra parte si attenga al cessate il fuoco”. Ed ha avvertito che “qualsiasi violazione sarà accolta con una dura risposta”.

Il fatto che le fazioni in guerra abbiano concordato un cessate il fuoco non ha significato la fine delle ostilità. Il governo riconosciuto dall’Onu che chiede “che le forze di Haftar si ritirino dal Tripoli meridionale come prerequisito per qualsiasi soluzione in questo conflitto”.

La missione di sostegno delle Nazioni Unite in Libia (UNSMIL) ha accolto con favore la tregua e ha esortato le parti in guerra ad “attenersi rigorosamente al cessate il fuoco e fare spazio a sforzi pacifici per affrontare tutte le controversie attraverso un dialogo”.

La Turchia appoggia il GNA con base a Tripoli guidato da Fayez al-Sarraj, mentre gli appaltatori militari russi sono stati schierati a fianco delle forze orientali.

La comunità internazionale aveva bisogno di trovare una posizione unitaria sul conflitto mortale. Un alto funzionario della GNA ha sostenuto di aver accolto con favore qualsiasi proposta di cessate il fuoco credibile, ma aveva il dovere di proteggere i libici dall’offensiva di Haftar.

Qualsiasi cessate il fuoco sarà probabilmente difficile da sostenere dopo una recente escalation nei combattimenti intorno a Tripoli e nella strategica città costiera di Sirte, data anche la natura frammentaria e sciolta delle alleanze militari della Libia. Le forze fedeli ad Haftar hanno dichiarato di aver preso il controllo di Sirte in un rapido anticipo preceduto da raid aerei.

Mentre il cancelliere tedesco, Angela Merkel, ha dichiarato che a Berlino si terranno colloqui di pace in Libia, aggiungendo che i partiti in guerra nel paese dovranno svolgere un ruolo importante per aiutare a trovare una soluzione.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento