Home Attualità La Lega alla ricerca di alibi

La Lega alla ricerca di alibi

by Romano Franco

Sono ore di fuoco per i vertici della Lega. Dopo aver digerito il Green Pass e lo schiaffo in faccia tirato da Draghi che dona l’illusione di una “netta” vittoria mutilata, ecco che la dirigenza della Lega è subito al lavoro alla ricerca di qualche alibi.

E così, il capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, senza troppi fronzoli punta subito il dito: “Il Pd non ci ha mai voluto al governo e fa di tutto per spingerci fuori. Il loro gioco è chiaro: qualsiasi critica diventa automaticamente una battaglia contro i vaccini”.

“La Lega non è favorevole all’obbligo vaccinale – precisa Molinari – ma non ha intenzione di mettere a rischio la sua presenza nel governo sul tema del Green Pass. Possiamo esprimere perplessità e cercare di migliorare i provvedimenti”.

Poi, in aula al momento della votazione sul Green Passs vi erano molte assenze tra i leghisti e il capogruppo spiega che “erano numerose anche negli altri partiti e il motivo è semplice: c’è la campagna elettorale”.

Poi rinnova la sua fiducia al Capo della Lega Matteo Salvini ribadendo il concetto che non vi è “nessun processo” al leader all’interno della Lega. “Su un tema delicato come il Green Pass – dice Molinari – è evidente che ci siano sensibilità diverse” ma “sul tema i governatori hanno sottoscritto una piattaforma programmatica con Salvini”.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento