Home Estero Trump grazia 73 persone, incluso Steve Bannon

Trump grazia 73 persone, incluso Steve Bannon

by Nik Cooper

Nelle ultime ore della sua presidenza, Donald Trump ha graziato 73 persone, incluso il suo ex consigliere Steve Bannon, che sta affrontando accuse di frode.

Altre 70 persone hanno avuto condanne commutate, prima dell’inaugurazione di Joe Biden a mezzogiorno (17:00 GMT).

Il rapper Lil Wayne ha ricevuto la grazia e ci sono state commutazioni per il rapper Kodak Black e l’ex sindaco di Detroit Kwame Kilpatrick. Il presidente non ha concesso la grazia preventiva per se stesso o per i suoi familiari.

Una dichiarazione della Casa Bianca elencava le 73 persone che avevano ricevuto la grazia e le 70 che avevano commutato la pena.

Chi sono i principali destinatari della clemenza?

Steve Bannon è stato uno stratega e consigliere chiave del presidente Trump durante la sua campagna del 2016. È stato accusato nell’agosto dello scorso anno di frode in una campagna di raccolta fondi per costruire un muro al confine tra Stati Uniti e Messico.

I pubblici ministeri hanno detto che Bannon e altri tre hanno truffato centinaia di migliaia di donatori in relazione alla campagna “We Build the Wall” che ha raccolto $ 25 milioni. È stato affermato che il signor Bannon ha ricevuto più di 1 milione di dollari, almeno alcuni dei quali ha utilizzato per coprire le spese personali. Nega le accuse e deve ancora essere processato.

La dichiarazione della Casa Bianca afferma che Bannon è stato “un leader importante nel movimento conservatore ed è noto per il suo acume politico”. Ha detto che i pubblici ministeri lo avevano “perseguito” con accuse “relative a frode derivante dal suo coinvolgimento in un progetto politico”.

Lil Wayne, il cui vero nome è Dwayne Carter, si è dichiarata colpevole di un’accusa federale di armi lo scorso anno ed è stata graziata. Ha pubblicato una foto di se stesso con Trump durante la campagna elettorale elogiando il lavoro del presidente sulla riforma criminale.

Kodak Black, che è stato anche accusato di reati legati alle armi da fuoco, ha avuto la sua condanna a tre anni e 10 mesi commutata. La dichiarazione della Casa Bianca ha elogiato il suo lavoro filantropico.

Kwame Kilpatrick è stato condannato nel 2013 a 28 anni di carcere con l’accusa di racket, corruzione ed estorsione in relazione al suo periodo come sindaco di Detroit dal 2002 al 2008. La sua condanna è commutata – la Casa Bianca ha detto che questo è stato “fortemente sostenuto da membri di spicco di la comunità di Detroit”.

Anthony Levandowski ha ricevuto la piena grazia da una condanna di 18 mesi. È un ex ingegnere di Google che ha ammesso di aver rubato la tecnologia segreta relativa alle auto a guida autonoma dell’azienda. L’indulto dice che aveva “pagato un prezzo significativo per le sue azioni e ha intenzione di dedicare i suoi talenti per promuovere il bene pubblico”.

Come e perché viene emessa la clemenza?

È normale che i presidenti uscenti emettano indulgenze prima di lasciare la Casa Bianca. Una grazia annulla una condanna penale, mentre una commutazione accorcia o pone termine a una pena detentiva.

Quando si tratta di crimini accusati in un tribunale federale, il presidente degli Stati Uniti ha un potere virtualmente illimitato di perdonare.

Ci sono state speculazioni che Trump potrebbe cercare di perdonare se stesso o i suoi familiari prima di ogni possibile accusa. Non è chiaro se abbia il potere legale per farlo e non ci sono precedenti di un leader degli Stati Uniti che ha concesso tale grazia.

Affronta un possibile processo di impeachment al Senato per “incitamento all’insurrezione”, anche se le date devono ancora essere fissate per questo.

Il signor Trump ha emesso dozzine di grazie negli ultimi mesi. Molti di coloro che sono stati graziati sono stati stretti collaboratori e alleati, come l’ex direttore della campagna Paul Manafort, l’alleato di lunga data Roger Stone e il padre di suo genero Jared Kushner, Charles.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento