Home Attualità Trump blocca i sussidi di milioni di americani dicendo che sono insufficienti

Trump blocca i sussidi di milioni di americani dicendo che sono insufficienti

by Romano Franco

Milioni di americani hanno visto scadere i loro sussidi di disoccupazione sabato dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si è rifiutato di firmare un pacchetto di aiuti e spese per una pandemia da 2,3 trilioni di dollari, protestando che non era sufficiente per aiutare le persone comuni.

Trump ha sbalordito repubblicani e democratici allo stesso modo quando ha detto questa settimana di essere insoddisfatto della massiccia legge, che fornisce 892 miliardi di dollari in un sollievo per il coronavirus di cui c’è bisogno, inclusa l’estensione dei sussidi speciali di disoccupazione in scadenza il 26 dicembre e 1,4 trilioni di dollari per la normale spesa pubblica.

Senza la firma di Trump, circa 14 milioni di persone potrebbero perdere quei benefici extra, secondo i dati del Dipartimento del Lavoro. Martedì inizierà una chiusura parziale del governo, a meno che il Congresso non possa concordare prima di allora un progetto di legge sul finanziamento del governo.

Dopo mesi di discussioni, repubblicani e democratici hanno accettato il pacchetto lo scorso fine settimana, con il sostegno della Casa Bianca. Trump non si è opposto ai termini dell’accordo prima che il Congresso lo votasse lunedì sera.

Ma da allora si è lamentato del fatto che il disegno di legge dà troppi soldi a interessi speciali, progetti culturali e aiuti esteri, mentre i suoi assegni di stimolo una tantum da 600 dollari a milioni di americani in difficoltà erano troppo pochi. Ha chiesto che venga portato a $ 2.000.

“Perché i politici non dovrebbero dare alla gente $ 2.000, invece che solo $ 600? … Dai i soldi alla nostra gente!” il presidente miliardario ha twittato il giorno di Natale.

Molti economisti concordano sul fatto che l’aiuto del disegno di legge è troppo basso, ma dicono che il sostegno immediato è ancora ben accetto e necessario.

Una fonte familiare con la situazione ha detto che l’obiezione di Trump al disegno di legge ha colto di sorpresa molti funzionari della Casa Bianca. Mentre la strategia del presidente uscente per il disegno di legge rimane poco chiara, non ha posto il veto e potrebbe ancora firmarla nei prossimi giorni.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento