Home In evidenza Secondo l’OMS, una donna su tre subisce violenza fisica o sessuale

Secondo l’OMS, una donna su tre subisce violenza fisica o sessuale

by Nik Cooper

Quasi una donna su tre in tutto il mondo subisce violenza fisica o sessuale durante la sua vita, comportamento criminale pervasivo che è aumentato durante la pandemia, ha detto l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) martedì.

L’agenzia delle Nazioni Unite ha esortato i governi a prevenire la violenza, migliorare i servizi per le vittime e affrontare le disuguaglianze economiche che spesso lasciano donne e ragazze intrappolate in relazioni violente.

I ragazzi dovrebbero essere istruiti a scuola sulla necessità del rispetto reciproco nelle relazioni e del consenso reciproco nel sesso, hanno detto i funzionari dell’OMS.

“La violenza contro le donne è endemica in ogni paese e cultura, causa danni a milioni di donne e alle loro famiglie, ed è stata aggravata dalla pandemia COVID-19”, ha detto il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Circa il 31% delle donne di età compresa tra i 15 ei 49 anni, o fino a 852 milioni di donne, ha subito violenza fisica o sessuale, ha affermato l’OMS in quello che ha definito il più grande studio di questo tipo, che comprende dati e sondaggi nazionali dal 2000 al 2018.

Un marito o un partner intimo è l’autore più comune e un numero sproporzionato di vittime si trova nei paesi più poveri. Le cifre reali sono probabilmente molto più alte a causa della sottodichiarazione di abusi sessuali, un crimine fortemente stigmatizzato.

“Questi numeri sono molto scioccanti e sono davvero una sorta di campanello d’allarme per i governi a fare molto di più per prevenire questa violenza”, ha detto l’autore del rapporto Claudia Garcia-Moreno.

In alcune regioni, più della metà delle donne ad un certo punto subisce violenza, citando l’Oceania, l’Africa subsahariana e l’Asia meridionale.

I paesi con la più alta prevalenza includono Kiribati, Figi, Papua Nuova Guinea, Bangladesh, Repubblica Democratica del Congo e Afghanistan, mostrano i dati dell’OMS.

I tassi più bassi si registrano in Europa, fino al 23%, nel corso della vita.

La violenza inizia in un’età “allarmante giovane”, ha detto l’OMS.

Una ragazza adolescente su quattro di età compresa tra i 15 ei 19 anni che ha avuto una relazione è stata sottoposta a violenza fisica o sessuale, ha detto Garcia-Moreno.

“Questo è un momento molto importante e formativo nella vita. E sappiamo che gli impatti di questa violenza possono essere duraturi e possono influenzare la salute fisica e mentale e portare a gravidanze indesiderate e altre complicazioni “, ha detto.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento