Home Approfondimenti Branson di Virgin Galactic vola nello spazio

Branson di Virgin Galactic vola nello spazio

by Nik Cooper

Il miliardario britannico Richard Branson oggi è salito a più di 50 miglia sopra il deserto del New Mexico a bordo del suo aereo a razzo Virgin Galactic ed è tornato sano e salvo nel primo volo di prova con equipaggio completo del veicolo nello spazio, una pietra miliare simbolica per un’impresa iniziata 17 anni fa.

Branson, ha propagandato la missione come precursore della nuova era del turismo spaziale, con la società che ha fondato nel 2004 pronta a iniziare le operazioni commerciali il prossimo anno .

Il successo del volo ha anche dato all’esuberante imprenditore il diritto di vantarsi in una rivalità molto pubblicizzata con il collega miliardario Jeff Bezos, il magnate di Amazon.

Il lancio di domenica dell’aereo a razzo passeggeri VSS Unity ha segnato il 22° volo di prova della compagnia del suo sistema SpaceShipTwo e la sua quarta missione con equipaggio oltre l’atmosfera terrestre. È stato anche il primo a trasportare una serie completa di viaggiatori spaziali: due piloti e quattro “specialisti di missione”, tra cui Branson.

A una settimana dal suo 71esimo compleanno, Branson e i suoi compagni di equipaggio hanno camminato sull’asfalto salutando una folla di spettatori prima di salire a bordo dell’aereo a razzo Unity parcheggiato alla fine di una pista di rullaggio.

Il video pubblicato da Virgin Galactic ha mostrato Branson arrivare prima al luogo del decollo sulla sua bicicletta e salutare i compagni di equipaggio con un abbraccio.

Il festoso raduno di dirigenti dell’industria spaziale, futuri clienti e altri sostenitori erano a disposizione per assistere al lancio, che è stato trasmesso in streaming in una presentazione ospitata dal comico televisivo a tarda notte Stephen Colbert. Tra i presenti c’era il collega miliardario e pioniere dell’industria spaziale Elon Musk, che è anche fondatore della casa automobilistica elettrica Tesla Inc.

Lo scintillante aereo spaziale bianco è stato trasportato in alto domenica attaccato alla parte inferiore del jet a doppia fusoliera VMS Eve (chiamato così per la defunta madre di Branson) in un decollo da Spaceport America.

Raggiungendo il suo punto di lancio ad alta quota a circa 46.000 piedi, Unity è stato rilasciato dalla nave madre e si è abbassato di quota mentre il suo equipaggio ha acceso il razzo del veicolo, mandandolo dritto verso l’alto a velocità supersonica verso l’oscurità dello spazio a circa 85,9 km di altezza.

All’apice della salita con il razzo spento, l’equipaggio ha poi sperimentato alcuni minuti di microgravità, prima che lo spazioplano passasse alla modalità di rientro e iniziasse una discesa planata verso una pista di ritorno nello spazioporto. L’intero volo, dal decollo all’atterraggio, è durato circa un’ora.

Virgin ha affermato che prevede almeno altri due voli di prova dello spazioplano nei prossimi mesi prima di iniziare le normali operazioni commerciali nel 2022.

Questo non è un servizio di viaggio scontato. Ma la domanda è apparentemente forte, con diverse centinaia di aspiranti astronauti cittadini facoltosi che hanno già effettuato prenotazioni, al prezzo di circa $ 250.000 al biglietto.

La banca di investimento con sede in Svizzera UBS ha stimato il valore potenziale del mercato del turismo spaziale a $3 miliardi all’anno entro il 2030.

Dimostrare che il viaggio con i razzi è sicuro per il pubblico è fondamentale, dati i pericoli intrinseci del volo spaziale.

Un precedente prototipo dell’aereo a razzo Virgin Galactic si è schiantato durante un volo di prova sul deserto del Mojave in California nel 2014, uccidendo un pilota e ferendone gravemente un altro.

La partecipazione di Branson al volo di domenica, annunciata poco più di una settimana fa, era in linea con la sua personalità di temerario dirigente i cui marchi Virgin – dalle compagnie aeree alle compagnie musicali – sono stati a lungo associati a imprese di traversata oceanica in barche a vela e mongolfiere.

Il suo viaggio ha anche messo in ombra l’impresa rivale di astroturismo Blue Origin e il suo fondatore, il magnate di Amazon Jeff Bezos, in quella che è stata resa popolare come la “corsa spaziale miliardaria”.

Bezos ha in programma di volare a bordo della sua nave spaziale suborbitale, la New Shepard, alla fine di questo mese.

Bezos ha postato un messaggio su Instagram sabato augurando a Branson e al suo team “un volo sicuro e di successo”, ma ciononostante c’è stato un certo rancore pubblico tra i due.

Blue Origin ha denigrato Virgin Galactic come se non fosse all’altezza di una vera esperienza di volo spaziale, affermando che a differenza di Unity, il New Shepard di Bezos supera il traguardo di 100 km oltre l’atmosfera, chiamato la linea Kármán, definito da un ente aeronautico internazionale come il confine tra l’atmosfera terrestre e lo spazio.

“Il nuovo Shepard è stato progettato per volare sopra la linea di Kármán su nessuno dei nostri astronauti ha un asterisco accanto al nome”, ha detto Blue Origin in una serie di post su Twitter venerdì.

Il terzo giocatore nella corsa allo spazio, SpaceX di Musk, prevede di inviare in orbita il suo primo equipaggio tutto civile a settembre, dopo aver già lanciato numerosi carichi utili e astronauti verso la Stazione Spaziale Internazionale per la NASA.

Il ruolo ufficiale di Branson nel volo di prova di domenica è stato quello di “valutare l’esperienza dell’astronauta privato”, secondo i materiali di stampa della Virgin.

I due piloti dell’aeroplano, Dave Mackay e Michael Masucci, avevano il compito di controllare l’accensione e lo spegnimento del razzo della nave, attivando la manovra di coda “piumata” del veicolo per il rientro e riportando la nave sulla Terra.

Gli altri tre specialisti di missione erano Beth Moses, il capo istruttore di astronauti della compagnia; Colin Bennett, ingegnere capo delle operazioni di Virgin Galactic; e Sirisha Bandla, vicepresidente delle operazioni di ricerca e degli affari governativi.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento