Home In evidenza Amministrative: Pd, con Psi per rilancio centrosinistra plurale

Amministrative: Pd, con Psi per rilancio centrosinistra plurale

by Redazione

Roma, 1 set. – “Il Partito democratico e il Partito SOCIALISTA italiano, che congiuntamente aderiscono al partito del Socialismo europeo, hanno sottoscritto in molte parti d’Italia accordi unitari per le amministrative di ottobre. Si é voluto così sottolineare lo sforzo di ricomposizione e di rilancio dell’alleanza di CENTROSINISTRA, per dare all’Italia nel futuro un governo politico che sia in grado di fronteggiare sempre meglio le emergenze e le sfide economiche, sanitarie e concernenti la pace e la sicurezza dell’Italia e dell’Europa. Affermando, in questo lavoro comune, gli imprescindibili principi di uguaglianza e di liberta'”. E’ quanto si legge in una nota del Pd.

“L’ampia convergenza dei due partiti su questioni politiche e sociali fondamentali e’ anche l’occasione per ribadire  che le divisioni storiche della sinistra sono alle nostre spalle e che vanno rilanciati gli ideali di un socialismo democratico, critico, umano e libertario, che nel corso della storia italiana si sono dimostrati i piu’ fecondi e duraturi. Una sinistra plurale, che – superando gli errori del passato – poggi sull’insieme delle esperienze culturali, politiche e storiche di tutti i progressisti italiani e che ristabilisca un ruolo significativo dell’area laica, SOCIALISTA e riformista”, si legge ancora nel comunicato.

“In questo quadro i due partiti attribuiscono un forte significato al comune sostegno, a Roma, alla candidatura a sindaco di Roberto Gualtieri e alla scelta di Bobo Craxi di guidare la lista del PSI. Questa alleanza, oltre a rafforzare la prospettiva di dare alla Capitale una nuova stagione di buon governo, e’ l’occasione per riattivare con forza un comune impegno politico, rivolto ad affrontare alla radice le ragioni che hanno causato l’indebolimento della rappresentanza democratica, dei partiti e dell’impalcatura istituzionale della nazione, e per offrire una nuova prospettiva di affermazione alla sinistra italiana, nella cornice della comune appartenenza al socialismo europeo, sconfiggendo le derive sovraniste, di destra e populiste”.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento