Home In evidenza M5s per il reincarico a Conte. Centrodestra a Fronte Unito

M5s per il reincarico a Conte. Centrodestra a Fronte Unito

by Romano Franco

Siamo arrivati alla fine delle consultazioni e l’invito del M5s è sempre lo stesso. Alternative a Conte non esistono secondo i grillini e così, Vito Crimi, il capo politico del movimento lo ribadisce anche al Quirinale: “Abbiamo dato disponibilità a un confronto con chi intende dare risposte al paese con un governo politico che parta dalle forze di maggioranza che hanno lavorato questo ultimo anno e mezzo. Il paese non può aspettare e non è accettabile perdere tempo. L’Italia deve avere un governo nel più breve tempo possibile e che possa adottare ogni misure utile e necessaria”.

“Non è il momento dei veti – aggiunge Crimi – è il momento di fare un passo in avanti tutti insieme e velocemente. Da noi c’è la disponibilità ad un confronto con chi intende dare risposte concrete nell’interesse del Paese. Un governo politico che parta dalle forze di maggioranza che hanno lavorato insieme, con un patto di legislatura chiaro davanti ai cittadini”. I 5 stelle hanno indicato Giuseppe Conte come guida di questo governo. Della serie “Eerrare humanum est…”.

Anche Capitan Salvini, mandato avanti dai suoi sottufficiali Meloni e Tajani, ribadisce il concetto di un fronte unito. E così, parlando a nome di tutta la delegazione dice: “La crisi sanitaria, economica e sociale impone una soluzione rapida alla crisi.Esclusa la possibilità di un appoggio alla stessa maggioranza che sta tenendo il paese in ostaggio da settimane e sarebbe ancor più debole se tenuta in piedi da singoli voltagabbana”.

“Il centrodestra ha confermato al presidente della Repubblica piena disponibilità a collaborare per tutti i provvedimenti necessari a salvaguardare gli interessi degli italiani – come peraltro fatto fino ad oggi e in modo spesso decisivo – a partire da un efficace utilizzo dei fondi del Recovery, dal piano vaccini fino ai ristori e ai rimborsi per famiglie e imprese”.

Tutti i componenti della delegazione del centrodestra “si sono riservati, ove non si andasse ad elezioni, di valutare con il massimo rispetto ogni decisione che spetta costituzionalmente al Capo dello Stato all’esito delle consultazioni in corso”, ha concluso Salvini.

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento