Home In evidenza Washington alza il tiro e vuole inserire la Russia tra i Paesi “terroristi”

Washington alza il tiro e vuole inserire la Russia tra i Paesi “terroristi”

by Romano Franco

La guerra fredda tra Washington e Mosca continua inesorabile e mentre da un lato c’è un violento e sanguinario che scatena panico e terrore, Putin, dall’altra ci sono isterici e superficiali che colgono ogni occasione per aumentare le tensioni e logorare ancora di più i rapporti internazionali, si tratta dell’amministrazione Biden.

Nelle ultime ore, infatti, gli Stati Uniti stanno pensando addirittura di ricorrere alla loro scomunica personalizzata, considerando ufficialmente la Russia come uno ‘stato sponsor’ del terrorismo, il che comporterebbe una nuova serie di sanzioni e restrizioni. Lo ha detto il portavoce del dipartimento di Stato, Ned Price.

“Stiamo valutando con attenzione i fatti e quello che dice la legge – dice Price – se ci saranno le condizioni, e ci verrà data la possibilità legale di agire, lo faremo”.

Lo status di ‘sponsor del terrorismo’ veniva assegnato a quei Paesi che risultano aver “dato ripetutamente sostegno ad atti di terrorismo internazionale”.

Attualmente sono quattro i Paesi nella ‘lista nera’: Corea del Nord, Iran, Cuba e Siria.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento