Home Attualità Merkel e Putin si incontrano al Cremlino per l’anniversario dell’avvelenamento Navalny

Merkel e Putin si incontrano al Cremlino per l’anniversario dell’avvelenamento Navalny

by Freelance

Di Mimmo Di Maggio

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha iniziato i colloqui con il presidente Vladimir Putin al Cremlino venerdì con legami ai minimi storici post-guerra fredda, è il suo ultimo viaggio ufficiale in Russia prima di lasciare il testimone dopo quasi 16 anni di governo.

Le relazioni tra due dei leader europei più longevi si sono inasprite nel 2014 quando la Russia ha annesso la Crimea dall’Ucraina, ottenendo ampie condanne e sanzioni dall’Occidente.

I colloqui di venerdì coincidono con il primo anniversario dell’avvelenamento del critico del Cremlino Alexei Navalny, un incidente che ha messo a dura prova i legami Russia-Germania.

Putin ha regalato fiori alla Merkel prima dei colloqui e ha detto di aspettarsi un incontro sostanziale nonostante si trattasse di una visita di “addio”.

Merkel ha detto che i due avevano divergenze di opinione, ma che era importante parlare. Ha affermato di voler discutere dell’Afghanistan e della situazione in Russia con la società civile e le organizzazioni non governative, alcune delle quali sono state messe al bando in una repressione pre-elettorale.

Merkel, 67 anni, è cresciuta nell’ex Germania dell’Est appoggiata da Mosca e parla russo, mentre Putin, 68 anni, viveva a Dresda durante la Guerra Fredda come ufficiale del KGB e parla tedesco.

L’anniversario dell’avvelenamento di Navalny, il critico domestico più accanito di Putin, probabilmente incomberà sui loro discorsi.

Navalny è stato trasportato in aereo in Germania l’anno scorso dopo essere stato avvelenato con quello che l’Occidente ha concluso essere un agente nervino militare. Mosca lo rifiuta e sostiene una campagna diffamatoria occidentale. Navalny è stato incarcerato quando è tornato in Russia.

In una lettera per celebrare l’anniversario pubblicata venerdì su tre giornali europei, Navalny ha fatto appello all’Occidente affinché faccia di più per combattere la corruzione in paesi come la Russia.

In Gran Bretagna, il governo ha pubblicato i dettagli delle sanzioni contro sette persone che secondo lui erano agenti dell’intelligence russa sospettati di coinvolgimento nel suo avvelenamento. Nessuna reazione immediata da parte di Mosca.

È probabile che Putin e Merkel portino il gasdotto russo Nord Stream 2 in Germania, che è quasi completo nonostante le lamentele degli Stati Uniti secondo cui il gasdotto infliggerà un duro colpo all’alleato Ucraina aggirando lo storico paese di transito del gas.

Potrebbero anche toccare i resoconti dei media secondo cui i funzionari statunitensi di stanza in Germania hanno cercato cure mediche dopo aver sviluppato i sintomi di una malattia misteriosa nota come sindrome dell’Avana.

I diplomatici statunitensi hanno dichiarato al Wall Street Journal che alcune delle vittime erano ufficiali dell’intelligence che lavoravano su questioni relative alla Russia.

Merkel dovrebbe abbandonare la cancelleria dopo le elezioni del 26 settembre, mentre Putin, che è al potere da più di due decenni, è il prossimo candidato alle elezioni nel 2024, anche se non ha detto ancora se si candiderà o meno.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento