Home Attualità Trump, “un utile idiota” al servizio del riscaldamento globale

Trump, “un utile idiota” al servizio del riscaldamento globale

by Romano Franco

In occasione delle primarie dei Repubblicani ad Anchorage l’ex presidente Usa, Donald Trump, parla ai suoi sodali e, tra qualche buffonata condita con un po’ di sana idiozia, ritorna a fare il suo show mediatico.

Il tycoon, non contento dei disastri ambientali provocati dalla sua politica menefreghista nei confronti dell’ambiente, ritorna a parlare del riscaldamento globale e della crisi climatica come se fossero una chimera e, così, dopo la retrocessione nel campo dei diritti, l’aborto, con la sua firma a caratteri cubitali, l’ex presidente vuole portare gli Usa ad infischiarsene ampiamente del destino dell’umanità condannando tutto il mondo alla catastrofe totale.

“Avremo un po’ più di proprietà sulla spiaggia – dice Trump, sminuendo il problema – che non è la cosa peggiore del mondo”, ha detto nel corso di un comizio ad Anchorage, in Alaska, in occasione delle primarie dei Repubblicani.

“Ho sentito che gli oceani si alzeranno nei prossimi 300 anni. Abbiamo problemi più grandi di così”, dice l’ex presidente.

Negli Stati Uniti, le elezioni del Congresso sono previste per novembre. Trump inoltre ha anche lasciato intendere che vorrebbe ricandidarsi alle elezioni presidenziali del 2024: “Reclameremo la nostra magnifica Casa Bianca”, annuncia il tycoon e, infine, come un orologio rotto continua a ripetere di essere stato privato della sua vittoria nelle elezioni del 2020 solo grazie alle frodi elettorali.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento