Viene approvata la dichiarazione di emergenza in Florida dopo il crollo dell’edificio

Di Mirko Fallacia

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha approvato una dichiarazione di emergenza nello stato della Florida e ha ordinato l’assistenza federale per integrare gli sforzi di risposta statali e locali dopo che un crollo di un edificio vicino a Miami ha provocato almeno un morto e quasi 100 dispersi.

“L’azione del presidente autorizza il Dipartimento per la sicurezza interna, l’Agenzia federale per la gestione delle emergenze (FEMA), a coordinare tutti gli sforzi di soccorso in caso di catastrofe”, ha affermato venerdì la Casa Bianca.

Giovedì le squadre di soccorso hanno raccolto tra tonnellate di macerie alla ricerca di sopravvissuti dopo il crollo di una parte della torre dell’appartamento fronte oceano a Surfside vicino a Miami.

Le squadre di ricerca hanno rilevato suoni di colpi e altri rumori, ma nessuna voce proveniente dai cumuli di detriti ore dopo che un’ampia sezione del condominio Champlain Towers South a Surfside, una città isola barriera attraverso Biscayne Bay dalla città, è crollata al suolo, hanno detto le autorità.

Ciò che ha causato il crollo del grattacielo di 40 anni in un mucchio in pochi secondi non è stato immediatamente noto, anche se i funzionari locali hanno affermato che la torre di 12 piani era in fase di costruzione del tetto e altre riparazioni.

Il sindaco della contea di Miami-Dade, Daniella Levine Cava, ha detto ai giornalisti giovedì che 99 persone sono rimaste disperse per circa 18 ore dopo il crollo, anche se alcune potrebbero non essere state nell’edificio in quel momento.

Altri 102 individui la cui posizione era inizialmente sconosciuta, da allora sono stati individuati e “dichiarati al sicuro”, ha detto.

Un funzionario dei vigili del fuoco ha detto in precedenza che 35 persone sono state evacuate dalla parte del grattacielo rimasto in piedi e le squadre di risposta che hanno utilizzato cani addestrati e droni nella ricerca hanno estratto due persone dalle macerie: una di loro era morta.

I funzionari hanno affermato che il complesso, costruito nel 1981, stava attraversando un processo di ricertificazione che richiedeva riparazioni, con un altro edificio in costruzione in un sito adiacente.

Le Champlain Towers South contavano più di 130 unità, di cui circa 80 occupate. Recentemente è stato sottoposto a varie ispezioni a causa del processo di ricertificazione e della costruzione dell’edificio adiacente, ha detto il commissario di Surfside Charles Kesl a Local 10.

Related posts

Intervista ad Andrea Orlando(Pd) “L’Europa non deve essere piegata sulla dimensione del rigore e dell’austerità”

Intervista all’on. Giuseppe Lupo: “Noi vogliamo l’Europa di David Sassoli, il quale diceva che ‘l’Europa deve innovare, proteggere ed essere faro”.

Il presidente iraniano Ebrahim Raisi è morto in un incidente in elicottero