Home Attualità Usa: Biden nomina nel suo staff Tim Wu, nemico “giurato” delle Big Tech

Usa: Biden nomina nel suo staff Tim Wu, nemico “giurato” delle Big Tech

by Nik Cooper

Il presidente Joe Biden venerdì ha completato il suo staff della Casa Bianca con la nomina di un alto consigliere che ha sostenuto la rottura delle società Big Tech insieme a una serie di nuove nomine incentrate su COVID-19, giustizia penale e economia degli Stati Uniti.

La Casa Bianca ha annunciato altri sei membri dello staff al suo National Economic Council, tra cui il professore della Columbia University Tim Wu, che ha coniato il termine “neutralità della rete” e ha messo in guardia contro un’economia dominata da poche aziende giganti.

Wu nel 2018 ha scritto un libro intitolato “The Curse of Bigness: Antitrust in the New Gilded Age” in cui ha scritto sulle disuguaglianze create dall’estrema concentrazione economica.

“Penso che le rotture o l’annullamento delle fusioni siano effettivamente richieste più di quanto abbiamo apprezzato negli ultimi decenni”, ha detto Wu in precedenza sulle società Big Tech.

La Casa Bianca ha affermato che Wu aiuterà a far avanzare l’agenda di Biden, compreso l’affrontare i monopoli e le questioni del potere di mercato.

“Il presidente è stato chiaro … che resiste all’abuso di potere e questo include l’abuso di potere da parte delle grandi aziende tecnologiche e dei loro dirigenti”, ha detto ai giornalisti la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki.

“Tim aiuterà a far avanzare l’agenda del presidente, che include affrontare le sfide economiche e sociali poste dal crescente potere delle piattaforme tecnologiche, promuovere la concorrenza e affrontare questioni di monopolio e potere di mercato”, ha detto Psaki.

Wu ha prestato servizio in precedenza come consulente esecutivo senior per il procuratore generale di New York e come consigliere presso la Federal Trade Commission e il National Economic Council.

La sua nomina è una vittoria per i liberali che hanno spinto per un controllo più severo delle aziende Big Tech come Facebook Inc, Twitter Inc, Amazon e Google di Alphabet Inc ed è probabile che plasmerà l’approccio della Casa Bianca su una più severa applicazione dell’antitrust.

Google e Facebook sono stati citati in giudizio dai regolatori federali e statali per aver usato il loro dominio per ferire i rivali mentre Amazon e Apple Inc sono ancora sotto inchiesta.

La senatrice democratica Amy Klobuchar, a capo della sottocommissione antitrust del Comitato giudiziario del Senato, ha detto che la nomina di Wu dimostra che l’amministrazione è seriamente intenzionata a promuovere la concorrenza negli Stati Uniti.

“L’America ha un grave problema di monopolio che deve essere affrontato con urgenza”, ha detto Klobuchar.

I Democratici al Congresso hanno avviato colloqui con la Casa Bianca sui modi per reprimere le aziende tecnologiche, incluso il ritenerle responsabili della disinformazione e affrontare il loro potere di mercato.

Diversi repubblicani hanno anche cercato di frenare Big Tech, compresi gli sforzi per abolire una legge nota come Sezione 230 che protegge le aziende online dalla responsabilità sui contenuti pubblicati dagli utenti.

La Casa Bianca ha detto che Biden ha anche nominato 13 aggiunte al suo Consiglio di politica interna e altri due membri dello staff al team di risposta COVID-19 della Casa Bianca.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento