Home Attualità UE: Niente debito comune per famiglie e imprese ma per finanziare la guerra in Ucraina “si può fare”

UE: Niente debito comune per famiglie e imprese ma per finanziare la guerra in Ucraina “si può fare”

by Redazione

L’Unione europea sta pensando di assegnare 1,5 miliardi di euro al mese all’Ucraina in Bond europei. La cifra, circa 50 milioni al giorno, andrà a pesare sul debito comune europeo per continuare a finanziare in parte la guerra in Ucraina.

Se dovesse passare la riforma, rappresenterebbe l’ennesima umiliazione nei confronti degli stessi cittadini europei, in evidente difficoltà dopo le sanzioni messe in atto per colpa della guerra.

L’Europa pacifista e leader mondiale, di diritti e di welfare, si sta pian piano evolvendo e la trasformazione in mafia protettrice di macroscopici interessi e guerrafondaia sta per essere ultimata.

E’ giusto essere solidali con il Paese che sta soffrendo il prezzo più alto di questa guerra, come sarebbe giusto farlo anche nei confronti dell’Afghanistan, dello Yemen, della Nigeria, della Palestina ecc…  ma perché la stessa solidarietà non viene utilizzata nei confronti degli stati membri che, ad oggi, stanno pagando un prezzo altissimo per la guerra di altri?

Il caro energia e delle materie sta mandando in crisi gran parte dell’industria europea e milioni di famiglie, ma la priorità dell’Europa è solo l’Ucraina che neanche fa parte di essa.

L’utilizzo di due pesi e due misure nei confronti dei cittadini, siano essi europei o ucraini, non è tollerato soprattutto quando questi sono gli stessi che andranno a pagare in futuro il debito accumulato in questi mesi per la follia dei loro leader, molto più intenzionati a preservare gli interessi statunitensi e delle lobby di armi che dei cittadini europei stessi.

La situazione in Ucraina si fa ogni giorno più pericolosa, grazie anche alla minaccia atomica portata avanti dai falchi russi, e l’Europa, al posto di fare da paciere e mettere in campo la propria diplomazia, si appresta a buttare benzina sul fuoco di un conflitto già troppo esteso che sta pesando tantissimo sulle tasche dei suoi cittadini.

Il progetto europeo sta fallendo ogni giorno di più a causa di questa mentalità opportunistica dei leader. La solidarietà tra Stati non esiste, le idee sono poche e il buon senso è stato contaminato dalla follia guerrafondaia americana.

Morire di fame non fa più pena cari italiani! E se la nostra amata Ue aiuta l’Ucraina al posto dell’Italia è solo colpa vostra che non morite sotto le bombe.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento