Home Senza categoria Trump licenzia l’ispettore generale dell’Intelligence che ha innescato l’impeachment

Trump licenzia l’ispettore generale dell’Intelligence che ha innescato l’impeachment

by Romano Franco

Il presidente Donald Trump ha licenziato l’ispettore generale dell’intelligence che ha gestito la denuncia degli informatori e ha scatenato l’impeachment.

Trump ha informato venerdì il comitato di intelligence del Senato della sua decisione di licenziare Michael Atkinson, secondo una lettera ottenuta dall’Associated Press.

Lo scorso anno Atkinson è stato il primo a informare il Congresso di una denuncia anonima di informatori che descriveva la pressione di Trump sull’Ucraina per indagare sul democratico Joe Biden e suo figlio. Tale denuncia ha provocato un’indagine della Camera che alla fine ha provocato l’impeachment di Trump.

In lettere ai legislatori di agosto e settembre, Atkinson ha dichiarato di ritenere che la denuncia fosse “urgente” e “credibile”.

Ma il direttore ad interim della National Intelligence all’epoca, Joseph Maguire, dichiarò di non credere che soddisfacesse la definizione di “urgente” e cercò di nascondere la denuncia al Congresso.

Dopo una tempesta di fuoco, la Casa Bianca ha rilasciato la denuncia, rivelando che Trump aveva chiesto al presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, in una chiamata di luglio, di indagare sui Bidens. L’Assemblea ha avviato un’indagine e tre mesi dopo ha votato per l’impeachment di Trump. Il Senato a guida repubblicana ha assolto Trump a febbraio.

Trump ha detto nella lettera che nominerà un individuo “che ha la mia piena fiducia” in un secondo momento.

I democratici hanno reagito rapidamente alla rimozione di Atkinson. Il massimo democratico nel pannello dell’intelligence del Senato, il senatore della Virginia Mark Warner, ha dichiarato che “inconcepibile” che Trump avrebbe licenziato Atkinson in mezzo alla pandemia di coronavirus.

“Dovremmo essere tutti profondamente turbati dai continui tentativi di politicizzare le agenzie di intelligence della nazione”, ha dichiarato Warner.

Il presidente della commissione per i servizi segreti della Camera, Adam Schiff, che ha guidato l’inchiesta sull’impeachment della Camera, ha affermato che “la decisione del presidente a notte fonda mette il nostro paese e la sicurezza nazionale a un rischio ancora maggiore”.

Il leader democratico del Senato Chuck Schumer, di New York, ha dichiarato in una dichiarazione che “il presidente Trump licenzia la gente per aver detto la verità”.

Il licenziamento di Atkinson fa parte di un cambiamento più ampio nella comunità dell’intelligence.

Maguire, ex direttore della National Intelligence ad interim, fu anche rimosso e sostituito da un lealista di Trump, Richard Grenell. Trump ha nominato il rappresentante del Texas John Ratcliffe in posizione permanente, ma il Senato deve ancora passare alla sua nomina.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento