Home Senza categoria Relazioni Ue-Regno Unito: il Consiglio dà il via libera all’avvio dei negoziati

Relazioni Ue-Regno Unito: il Consiglio dà il via libera all’avvio dei negoziati

by Romano Franco

Il Consiglio europeo ha adottato una decisione che autorizza l’avvio di negoziati per un nuovo partenariato con il Regno Unito e nomina ufficialmente la Commissione come negoziatore dell’Ue. Il Consiglio ha inoltre adottato direttive di negoziato che costituiscono un mandato alla Commissione per i negoziati. Il Consiglio ha adottato un mandato chiaro e deciso per il negoziatore, Michel Barnier. Ciò conferma la disponibilità a offrire una partnership ambiziosa, ad ampio raggio ed equilibrata al Regno Unito a beneficio di entrambe le parti. L’Ue è ora pronta per iniziare i negoziati.

Il mandato sottolinea che il futuro partenariato dovrebbe essere sostenuto da solidi impegni per garantire condizioni di parità per una concorrenza aperta ed equa, data la vicinanza geografica dell’UNione e del Regno Unito e l’interdipendenza economica. L’Ue così intende stabilire un accordo di libero scambio con il Regno Unito che garantisca l’applicazione di tariffe e quote zero agli scambi di merci. Tale accordo dovrebbe prevedere una cooperazione in materia doganale e normativa e inoltre includere un’efficace gestione e supervisione, risoluzione delle controversie e disposizioni esecutive.

Per quanto riguarda la pesca, il mandato indica che il futuro partenariato dovrebbe sostenere l’attuale accesso reciproco alle acque e quote stabili. L’accordo sulla pesca dovrebbe essere istituito entro l’1 luglio 2020 per dare il tempo di determinare le possibilità di pesca dopo la fine del periodo di transizione. Il mandato contiene anche disposizioni per la futura cooperazione in settori quali il commercio digitale, la proprietà intellettuale, gli appalti pubblici, la mobilità, i trasporti e l’energia.

L’Ue cercherà di stabilire un partenariato globale per la sicurezza con il Regno Unito che dovrebbe comprendere l’applicazione della legge e la cooperazione giudiziaria in materia penale, nonché la politica estera, la sicurezza e la difesa. Il mandato prevede che il futuro partenariato dovrebbe essere incorporato in un quadro generale di governance che copra tutti i settori della cooperazione. La Commissione concorderà con il Regno Unito le date per le prime sessioni negoziali. Il primo incontro formale tra i negoziatori dell’Ue e del Regno Unito è previsto per l’inizio di marzo.
La decisione del Consiglio e le direttive di negoziato si basano su una raccomandazione presentata dalla Commissione il 3 febbraio 2020 e sulla dichiarazione politica concordata dall’Ue e dal Regno Unito nell’ottobre 2019, nonché sul Consiglio europeo (Articolo 50) linee guida sulle future relazioni Ue-Regno Unito di marzo 2018 e aprile 2017.

Il 13 dicembre 2019 i leader dell’Ue hanno riconfermato il loro obiettivo di stabilire il più vicino possibile un futuro rapporto con il Regno Unito. Hanno invitato la Commissione a presentare al Consiglio un progetto di mandato negoziale per future relazioni con il Regno Unito immediatamente dopo la sua partenza. L’entrata in vigore dell’accordo di recesso ha segnato la fine del periodo ai sensi dell’articolo 50 TUE e l’inizio di un periodo di transizione fino al 31 dicembre 2020. Durante il periodo di transizione, il Regno Unito continuerà ad applicare il diritto dell’Unione ma non sarà più rappresentato nelle istituzioni dell’Ue.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento