Home Attualità Putin avverte l’Ucraina: la guerra può diventare più seria

Putin avverte l’Ucraina: la guerra può diventare più seria

by Nik Cooper

Di Gaia Marino

Il presidente Vladimir Putin venerdì ha commentato la controffensiva ucraina con il sorriso, ma ha avvertito che la Russia avrebbe risposto con più forza se le sue truppe fossero state messe ulteriormente sotto pressione.

Parlando dopo un vertice dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai nella città uzbeka di Samarcanda, Putin ha definito l’invasione un passo necessario per impedire quello che ha definito un complotto occidentale per dividere la Russia.

Mosca, ha detto di non aveva fretta in Ucraina. E i suoi obiettivi sono rimasti invariati.

“Le autorità di Kiev hanno annunciato di aver lanciato e stanno conducendo un’operazione di controffensiva attiva. Bene, vediamo come si sviluppa, come va a finire”, ha detto Putin con un sorriso.

È stato il suo primo commento pubblico su una disfatta delle sue forze nella regione di Kharkiv, nell’Ucraina nord-orientale, una settimana fa che ha suscitato critiche pubbliche insolitamente forti da parte dei commentatori militari russi.

La Russia ha colpito le infrastrutture ucraine in risposta, tra cui una diga e forniture di elettricità, e Putin ha affermato che quegli attacchi potrebbero peggiorare.

“Recentemente, le forze armate russe hanno inflitto un paio di colpi delicati. Supponiamo che siano un avvertimento. Se la situazione continua a svilupparsi in questo modo, la risposta sarà più seria”, ha affermato Putin.

Il presidente russo ha anche detto che la Russia sta gradualmente prendendo il controllo di nuove aree dell’Ucraina.

Alla domanda se quella che lui chiama “operazione militare speciale” necessitasse di una correzione, ha detto: “Il piano non è soggetto ad aggiustamenti”.

“Lo stato maggiore considera una cosa importante, un’altra secondaria, ma il compito principale rimane invariato e viene implementato”, ha affermato Putin. “L’obiettivo principale è la liberazione dell’intero territorio del Donbas”.

Il Donbas comprende due province dell’Ucraina orientale in gran parte di lingua russa: Luhansk, che ora è completamente sotto il controllo delle forze separatiste russe e sostenute dalla Russia, e Donetsk, che sono controllate parzialmente.

Tuttavia, la Russia ora occupa in tutto circa un quinto dell’Ucraina, inclusa gran parte delle province meridionali di Zaporizhzhia e Kherson, oltre alla Crimea, che ha sequestrato nel 2014 che viene considerata a tutti gli effetti già parte della Russia.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento