Putin afferma che la Russia non attaccherà la NATO: “L’idea che noi attaccheremo qualche altro paese? Sono solo sciocchezze”

La Russia non ha progetti su nessun paese della NATO e non attaccherà la Polonia, gli Stati baltici o la Repubblica Ceca, ma se l’Occidente fornisce caccia F-16 all’Ucraina, questi verranno abbattuti dalle forze russe, ha detto mercoledì il presidente Vladimir Putin.

L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia nel febbraio 2022 ha innescato la crisi più profonda nelle relazioni della Russia con l’Occidente dalla crisi missilistica cubana del 1962.

Parlando ai piloti dell’aeronautica russa, Putin ha detto che l’alleanza militare guidata dagli Stati Uniti si è espansa verso est verso la Russia dopo la caduta dell’Unione Sovietica nel 1991, ma che Mosca non ha intenzione di attaccare uno stato della NATO.

“Non abbiamo intenzioni aggressive nei confronti di questi stati”, ha detto Putin, secondo una trascrizione del Cremlino pubblicata giovedì. “L’idea che noi attaccheremo qualche altro paese è una totale assurdità. Sono solo sciocchezze”.

Il Cremlino, che accusa gli Stati Uniti di combattere contro la Russia sostenendo l’Ucraina con denaro, armi e intelligence, afferma che le relazioni con Washington probabilmente non sono mai state peggiori.

Alla domanda sui caccia F-16 che l’Occidente ha promesso di inviare in Ucraina, Putin ha detto che tali aerei non cambieranno la situazione in Ucraina.

“Se forniscono F-16, e ne parlano e apparentemente addestrano i piloti, ciò non cambierà la situazione sul campo di battaglia”, ha detto Putin.

“E distruggeremo l’aereo proprio come distruggiamo oggi carri armati, veicoli corazzati e altro equipaggiamento, compresi lanciarazzi multipli” .

Putin ha affermato che gli F-16 potrebbero anche trasportare armi nucleari. “Naturalmente, se verranno utilizzati da aeroporti di paesi terzi, diventeranno per noi obiettivi legittimi, ovunque si trovino”, ha detto Putin.

Le osservazioni di Putin hanno fatto seguito a quelle del ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba secondo cui l’aereo dovrebbe arrivare in Ucraina nei prossimi mesi.

L’Ucraina, ormai da più di due anni in piena guerra contro la Russia, cerca gli F-16 da molti mesi.

Belgio, Danimarca, Norvegia e Paesi Bassi sono tra i paesi che si sono impegnati a donare gli F-16.

Una coalizione di paesi ha promesso di aiutare ad addestrare i piloti ucraini al loro utilizzo.

Related posts

Intervista ad Andrea Orlando(Pd) “L’Europa non deve essere piegata sulla dimensione del rigore e dell’austerità”

Intervista all’on. Giuseppe Lupo: “Noi vogliamo l’Europa di David Sassoli, il quale diceva che ‘l’Europa deve innovare, proteggere ed essere faro”.

Il presidente iraniano Ebrahim Raisi è morto in un incidente in elicottero