Home Arte & Cultura Pillole Culturali, le ultime novità in libreria: “VIRGILIO”

Pillole Culturali, le ultime novità in libreria: “VIRGILIO”

by Guglielmo Brighi

Uomo divino, maestro e guida per Dante, anticipatore e profeta del cristianesimo per alcuni. Sperimentatore, inventore dell’Arcadia latina, un vero modello culturale anche per i secoli successivi.

La formazione di un topos che entra subito nelle arti, nelle letterature.

Con le “Bucoliche” e le “Georgiche” il poeta mantovano introduce il motivo idilliaco, pastorale ideale che attraversa la mente, il mondo perduto e difficilmente recuperabile. Un chiaro riferimento agli espropri forzati che dovette subire a seguito della guerra civile nel 42 a.C.

Virgilio, ultimo lavoro del professor Mario Lentano e pubblicato da Salerno Editrice, è per l’autore uomo sensibile e schivo.

Le sue ricadute e le sue contaminazioni in età medievale e moderna sono evidenti. Un vate che affascinerà, dopo Dante, il Tasso, l’Ariosto, Jacopo Sannazaro. Quest’ultimo comporrà il suo capolavoro Arcadia, prototipo del romanzo pastorale con chiari riferimenti virgiliani.

In età augustea, la fama di Publio Virgilio Marone è al vertice dovuta in parte alla protezione di Gaio Cilnio Mecenate, collaboratore strettissimo dell’imperatore Augusto.

Anche se Virgilio, con la sua creazione più celebre, l’Eneide, inventa l’eroe eponimo, progenitore di tutto il popolo romano, raggiunge lo scopo di  legittimare la dinastia giulio-claudia come gli unici discendenti dell’eroe mitologico. Basterà questo per assicurargli fama e rispetto imperituri.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento