Home Senza categoria Pallas, l’oggetto più “violento” nel sistema solare

Pallas, l’oggetto più “violento” nel sistema solare

by Redazione

Se ti trovi su Pallas, indossa un casco. Nuove immagini rivelano che uno degli asteroidi più strani del sistema solare è anche il più coperto di crateri. Pallas, con un diametro di 318 miglia (512 chilometri), è il terzo asteroide più grande nella fascia di asteroidi tra Marte e Giove, pari a circa il 7% della massa della regione. Quando Pallas fu scoperto, nel 1802, era solo il secondo asteroide mai trovato, e il suo scopritore, l’astronomo tedesco Heinrich Wilhelm Matthäus Olbers, lo classificò originariamente come un pianeta.

È noto da tempo che Pallas segue uno strano percorso attraverso lo spazio. Si tuffa dentro e fuori dalla cintura principale mentre segue un percorso attorno al sole che è fortemente inclinato rispetto alle orbite dei pianeti. Pallas si lancia verso nord e verso sud sopra e sotto il piano dell’orbita terrestre attorno al sole, e una raccolta di oggetti più piccoli trascina l’asteroide.

Ora, nuove immagini mostrano le conseguenze di quel viaggio idiosincratico. “Da queste immagini, ora possiamo dire che Pallas è l’oggetto più craterico che conosciamo nella cintura degli asteroidi. È come scoprire un nuovo mondo”, ha detto l’astronomo del MIT Michaël Marsset, autore principale di un documento che descrive le immagini.

Gli asteroidi si muovono molto velocemente. Ma tendono anche ad avere orbite molto simili, hanno scritto i ricercatori. Quando queste rocce spaziali si scontrano, le collisioni possono essere cataclismiche, producendo crateri, ma la maggior parte di quella velocità viene annullata. È un po’ come guidare un camion a 129 miglia all’ora lungo un’autostrada e l’auto accanto a te, a 82 miglia, sterza un po’ e colpisce il tuo paraurti: causerebbe un po’ di danni, ma fintanto che entrambi i conducenti mantenessero il controllo dei loro veicoli, probabilmente tutti starebbero bene. Proprio come i veicoli avrebbero dei dings, gli oggetti nella cintura degli asteroidi hanno spesso molti crateri derivanti da collisioni. Alcuni di questi marchi sono piuttosto grandi. Ma Pallas ha un numero irragionevole di enormi crateri.

Quando Pallas passa, è come se un treno merci attraversasse in velocità diagonale quell’autostrada, facendo esplodere automobili in pezzi di acciaio e plastica, e poi proseguendo per la sua allegra strada per lo più indifferente grazie al suo enorme slancio. Miliardi di anni di questo schema, che si verifica due volte ogni volta che Pallas orbita attorno al sole, ha lasciato l’asteroide così marcato da sembrare una pallina da golf nelle immagini a bassa risoluzione. Pallas subisce da due a tre volte più collisioni rispetto a Cerere o Vesta, i due oggetti più grandi nella cintura di asteroidi, e “la sua orbita inclinata è una spiegazione diretta della strana superficie che non vediamo su nessuno degli altri due asteroidi”, ha sostenuto Marsset.

Le immagini, catturate con lo strumento SPHERE presso il Very Large Telescope dell’Osservatorio europeo meridionale in Cile, mostrano che Pallas ha almeno 36 crateri di diametro superiore a 30 km, compreso un 400 km di 250 miglia, cratere da impatto sull’equatore dell’asteroide probabilmente provocato da una collisione con un oggetto largo 40 chilometri. Pallas ha anche un punto luminoso nel suo emisfero meridionale che i ricercatori sospettano possa essere un grande deposito di sale.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento