Home Attualità Orbán annuncia referendum sulla legge ungherese anti-LGBTQ+

Orbán annuncia referendum sulla legge ungherese anti-LGBTQ+

by Freelance

Di Ginevra Lestingi

Il primo ministro ungherese Viktor Orbán ha annunciato oggi un referendum su una legge anti-LGBTQ+ che secondo l’UE viola i diritti fondamentali, alzando la posta nella sua lotta contro Bruxelles.

La Commissione Europea la scorsa settimana ha avviato due procedure di infrazione contro la legge ungherese, che censura la rappresentazione di lesbiche, gay e trans in TV e nelle scuole. Anche i leader di 17 dei più grandi paesi dell’UE hanno criticato la legge ungherese in una lettera congiunta, sostenendo che lede i diritti fondamentali.

Budapest sostiene che la legge ha lo scopo di proteggere i minori. Ma le sue disposizioni non riguarderanno solo l’educazione sessuale, ma individueranno specificamente le minoranze. Secondo l’emittente privata ungherese RTL Klub, potrebbe impedire la trasmissione di film come Harry Potter durante il giorno.

“Questa legislazione usa la protezione dei bambini come una scusa per discriminare le persone a causa del loro orientamento sessuale”, ha detto la scorsa settimana la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, definendola “una vergogna”.

Oggi Orbán ha affermato che il referendum porrà cinque domande, ad esempio se gli ungheresi “sostengono che i programmi mediatici che influenzano lo sviluppo dei bambini siano trasmessi senza restrizioni” o se sono favorevoli all’inclusione di “diversi orientamenti sessuali” nel materiale di educazione sessuale “senza il consenso dei genitori”.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento