Home Senza categoria Napoli, imprenditore di 57 anni si suicida per timore di dover affrontare la crisi

Napoli, imprenditore di 57 anni si suicida per timore di dover affrontare la crisi

by Romano Franco

Napoli- Imprenditore di 57 anni si toglie la vita perché, a detta dei familiari e amici, era preoccupato delle conseguenze della crisi economica provocata dal lockdown. L’uomo non era tornato a casa ieri sera e i familiari hanno dato l’allarme alle forze dell’ordine che hanno scoperto il cadavere. L’imprenditore ha lasciato una lettera di addio ai propri familiari.

Il presidente del Consiglio Conte si dice vicino alla famiglia. Ma purtroppo per questa gente non si è fatto abbastanza e la crisi che ne consegue è intrisa di sangue e fatica. Le condizioni a cui si è esposti e i debiti strozzano la piccola e media impresa a differenza della grande industria che viene sempre aiutata in maniera pro-bono.

Al posto di mandare messaggi su come bisogna lavorare tutti insieme chiediamo uno sforzo al Governo e all’Europa di solidarietà e che non riempia solo le tasche delle banche, ma aiuti realmente chi sta in difficoltà.

Anche se Conte rassicura “lavorare tutti insieme e affrettarsi per portare questa settimana in Cdm il decreto legge”

Ci servono fatti e non rassicurazioni, i problemi non si risolvono con le promesse, purtroppo, presidente Conte.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento