Home Senza categoria Musumeci chiede pieni poteri sulle forze dell’ordine

Musumeci chiede pieni poteri sulle forze dell’ordine

by Rosario Sorace

Nello Musumeci, Presidente della Regione siciliana, chiede “Pieni poteri” su esercito e forze dell’ordine in virtù dell’ applicazione dell’articolo 31 dello Statuto Speciale della Regione Siciliana.

Ma la procedura è piuttosto lunga, visto che, prima dovrà essere approvato dall’Ars e poi da Camera e Senato. Il governatore invoca un articolo mai applicato che gli offre questa possibilità per ottenere una norma di attuazione ad esercitare il potere di avvalersi della Polizia di Stato, e dell’esercito di stanza nell’isola, in situazioni di comprovata  emergenza.

La giunta ha approvato un ddl costituzionale (un solo articolo), e l’ha trasmesso all’Assemblea siciliana per l’approvazione da inviare poi alle Camere per il definitivo via libera. Un iter che dovrebbe durare almeno sei mesi e, quindi, concepito a futura memoria. Per essere approvata, infatti, la norma deve passare al doppio vaglio di Camera e Senato, come accade per le norme costituzionali.

Il deliberato dalla giunta Musumeci, prevede espressamente che “L’attuazione dell’art.31 dello Statuto, con specifico riferimento agli strumenti necessari per affrontare con efficacia e tempestività eventuali situazioni di emergenza statali o limitate al territorio regionale, che determininò refluenze sull’ordine pubblico, la sanità e la sicurezza nel territorio della Regione siciliana o in parte di esso”.

Una richiesta del presidente Musumeci, che secondo la norma deve avvenire in armonia con la legislazione statale e regionale di settore con lo scopo di “Adottare ordinanze contingibili e urgenti, nel rispetto dei principi fondamentali dell’ordinamento giuridico e dell’Unione europea e con efficacia estesa all’intero territorio regionale o parte di esso”. La norma prevede, infine, “Che per l’attuazione delle ordinanze o di altri suoi provvedimenti, comunque denominati, il presidente della Regione, di concerto con il ministro dell’Interno, ai sensi dell’art.31 dello Statuto si possa sempre avvalere della Polizia di Stato e, ove occorra, delle Forze armate di stanza nella Regione, anche di concerto con il ministro della Difesa”.

In questo momento la sanità militare in Sicilia su dispositivo del Ministro della Difesa si sta impegnando soprattutto a Troina, nell’oasi che ospita disabili dove è scoppiato un focolaio di contagi gravissimo e per questo secondo molti non ha alcun senso che Musumeci chieda nuovi poteri per coordinare le Forze di Polizia che spetta allo Stato come competenza primaria e che può essere ottenuta nell’immediatezza delle urgenze che si dovessero verificare.

Comunque, sin dal primo momento, il presidente della Regione ha invocato l’esercito per le strade e la chiusura dei confini agli stessi siciliani.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento