Home Senza categoria Mes: l’accordo dell’Eurogruppo prevede un fondo senza condizioni per spese sanitarie fino al 2% del Pil

Mes: l’accordo dell’Eurogruppo prevede un fondo senza condizioni per spese sanitarie fino al 2% del Pil

by Redazione

E’ arrivato finalmente il verdetto tanto atteso dell’eurogruppo sul Mes. Ogni Stato membro potrà finanziare la lotta al coronavirus ottenendo finanziamenti a tassi agevolati fino a 10 anni con l’unica condizionalità di destinare i fondi al sistema sanitario.

Ogni Stato membro potrà spendere al massimo fino al 2% del Pil. L’unica condizione é che le spese, dirette o indirette, siano destinate ad affrontare la crisi sanitaria e quindi vadano a finanziare gli ospedali e tutta la rete medica di assistenza pubblica. Gli Stati potranno accedere ai fondi fino alla fine del 2022 ma sono possibili ulteriori proroghe. I prestiti verranno attivati dal 1°giugno.

Il presidente dell’Eurogruppo Mario Centeno ha commentato: “Tutti i paesi dell’area dell’euro saranno in grado di trarre il 2% del loro pil in prestiti a condizioni molto favorevoli e scadenze lunghe. Ciò coprirà i loro costi sanitari diretti e indiretti, che si sono gonfiati. Non tutti i Paesi hanno la stessa potenza di fuoco e dobbiamo garantire condizioni di parità. Questo è il motivo per cui siamo stati impegnati a rendere pienamente operativi questi ‘backstop’. Oggi l’Eurogruppo è pronto a concordare tutte le caratteristiche e i dettagli del sostegno alla crisi pandemica, il nostro backstop basato sul Mes”.

Olaf Sholz ha detto: “Sono molto fiducioso che oggi l’Eurogruppo arriverà a decidere definitivamente i criteri sotto i quali ogni paese dell’euro possa accedere a un linea di credito del MES pari al 2% del proprio Pil. Un contributo importante per la stabilizzazione dei paesi, per far si che possano garantire la salute dei cittadini e per fare in modo che l’economia resti stabile. Vi sono state trattative molto costruttive”.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento