Home Estero Merkel si unisce a Castro e Nixon nei ranghi dei “vecchi amici” della Cina

Merkel si unisce a Castro e Nixon nei ranghi dei “vecchi amici” della Cina

by Freelance

Di Manlio Piscopo

La cancelliera tedesca uscente Angela Merkel si è unita all’ex leader cubano Fidel Castro e all’ex presidente degli Stati Uniti. Il presidente Richard Nixon nella venerata élite di leader stranieri che sarà designato “vecchio amico” dai governanti comunisti cinesi. Mercoledì l’inarrivabile “Angela” ha ricevuto il titolo raramente assegnato dal presidente cinese Xi Jinping.

“I cinesi danno grande enfasi ai legami di amicizia, non dimenticheremo mai i vecchi amici e la porta della Cina sarà sempre aperta per te”, ha detto Xi a Merkel in una videochiamata. “Spero che continuerai a preoccuparti e a sostenere le relazioni della Cina con la Germania e con l’UE”.

Il termine “vecchio amico”, o lăo péngyŏu, è stato conferito a persone come Nixon, il primo presidente degli Stati Uniti a visitare la Repubblica Popolare Cinese, e il suo Segretario di Stato Henry Kissinger. L’attuale presidente degli Stati Uniti Joe Biden si è rifiutato di chiamare Xi il suo vecchio amico.

Xi ha affermato che lui e la Merkel hanno “ripetutamente condotto scambi approfonditi” su questioni di governo e internazionali, aggiungendo che i legami bilaterali hanno dimostrato che “i giochi a somma zero potrebbero essere assolutamente evitati”.

Pechino arrivò a considerare la Merkel come un alleato stabilizzatore in grado di contrastare il coro dei politici statunitensi ed europei che chiedevano il disaccoppiamento dalla Cina.

La Merkel ha spinto forte per un accordo di investimento dell’UE con Pechino, che è stato siglato l’anno scorso, e si è espressa contro l’idea che le democrazie dovrebbero unirsi per isolare diplomaticamente Pechino.

Grazie ai massicci investimenti e vendite dell’industria automobilistica tedesca all’interno della Cina, Berlino è anche tradizionalmente imparziale nei confronti delle violazioni e dei diritti umani cinesi.

La chiamata d’addio tra Xi e Merkel è arrivata quando il suo partito conservatore Christian Democratic Union ha perso il potere nelle elezioni del Bundestag del mese scorso, segnando la fine dei suoi 16 anni al timone.

Martina Fietz, vice portavoce del governo tedesco, ha fornito un resoconto meno emotivamente carico della conversazione.

“Il cancelliere e il presidente hanno discusso dello sviluppo delle relazioni bilaterali e dei temi di attualità nell’agenda internazionale. Tra gli argomenti discussi c’erano i preparativi per il prossimo vertice del G20, le questioni della protezione del clima e del controllo della pandemia, nonché i diritti umani e l’accordo sugli investimenti dell’Unione europea con la Cina”.

“Sia il cancelliere che il presidente cinese hanno sottolineato l’importanza del 50° anniversario dell’istituzione delle relazioni diplomatiche tra Germania e Cina il prossimo anno”, ha affermato Fietz.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento