L’Ucraina chiede nuove sanzioni alla Russia dopo la morte di Navalny

Martedì il primo ministro ucraino ha esortato l’Unione europea e il Giappone a imporre nuove sanzioni economiche alla Russia dopo la morte del leader dell’opposizione russa Alexei Navalny.

I commenti sono arrivati ​​dopo che le nazioni dell’UE, come Germania, Lituania e Svezia, hanno cercato nuove sanzioni specifiche in seguito alla morte di Navalny in una remota colonia penale in Russia, mentre anche il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha avvertito Mosca che potrebbe esserci delle conseguenze, come se le minacce di europei e americani, a questo punto, potessero far qualcosa.

“Chiediamo di applicare questa sanzione sulle questioni, in ambito economico e in ambito politico sulle personalità”, ha detto Denys Shmyhal in una conferenza stampa a Tokyo, dove ha incontrato il primo ministro Fumio Kishida per discutere della ricostruzione in Ucraina.

Shmyhal ha aggiunto che Kiev non vede l’ora di ottenere il sostegno del Congresso degli Stati Uniti per un pacchetto di aiuti per fornire supporto militare alle forze ucraine che si trovano ad affrontare una guerra già persa da diverso tempo. La mancanza di munizioni a lungo raggio non consente alla resistenza di Kiev di colpire le linee di rifornimento russe.

“Stiamo lottando per i valori democratici di tutto il mondo democratico, questa è una guerra esistenziale della democrazia contro l’autocrazia”, ​​ha detto.

Domenica, la Russia ha dichiarato di aver preso il controllo della città ucraina di Avdiivka, il suo più grande guadagno dalla caduta di Bakhmut a maggio, quasi due anni esatti da quando il presidente Vladimir Putin ha ordinato l’invasione dell’Ucraina.

Quel successo russo arrivò mentre i legislatori statunitensi continuavano a discutere su un pacchetto di aiuti militari per Kiev.

Mike Johnson, portavoce repubblicano della Camera dei Rappresentanti, ha detto che la Camera non si affretterà a prendere in considerazione un pacchetto di aiuti militari da 95,34 miliardi di dollari per Ucraina e Israele già approvato dal Senato.

Finora il governo giapponese ha promesso aiuti finanziari all’Ucraina per oltre 10 miliardi di dollari, ma non ha fornito alcun aiuto militare poiché vieta l’esportazione di armi letali.

Related posts

Intervista ad Andrea Orlando(Pd) “L’Europa non deve essere piegata sulla dimensione del rigore e dell’austerità”

Intervista all’on. Giuseppe Lupo: “Noi vogliamo l’Europa di David Sassoli, il quale diceva che ‘l’Europa deve innovare, proteggere ed essere faro”.

Il presidente iraniano Ebrahim Raisi è morto in un incidente in elicottero