Home Attualità La bolletta del gas aumenta del +23,3%. La “guerra di speculazione” la stanno perdendo i poveri

La bolletta del gas aumenta del +23,3%. La “guerra di speculazione” la stanno perdendo i poveri

by Redazione

Proprio mentre il prezzo del gas scende a livelli pre-guerra ecco che le bollette continuano a salire, andando in barba alla battaglia contro la speculazione messa in scena da Giorgia Meloni.

Il nuovo pacchetto fatto dal governo in manovra prevede pochi aiuti, quasi nulli, su luce e gas.

La Borsa di Amsterdam continua a registrare un calo del prezzo del gas ma nonostante ciò le bollette subiscono addirittura aumenti. Le famiglie che ricevono gas dal mercato tutelato andranno incontro a un aumento in bolletta del 23,3% rispetto a novembre.

Il prezzo del gas è rimasto lo stesso per diversi motivi, uno dei motivi riguarda le alte temperature che hanno inciso notevolmente sui consumi.

I serbatoi italiani sono pieni e la scarsa domanda non permette ai distributori di svuotare i serbatoi e riempirli comprando il gas al prezzo attuale. Ma se dovesse aumentare la domanda di conseguenza anche l’offerta aumenterebbe quindi, difficilmente, si potrà arrivare ai prezzi pre-guerra.

Ma se in virtù di questo ragionamento pensano di gabbarci, le aziende di luce e gas si sbagliano di grosso.

L’aumento spropositato delle bollette in Italia è stato frutto di una speculazione senza precedenti. Sapendo che in Europa vi era una carenza di gas, dovuta alla guerra e alle sanzioni, dall’esterno e anche dall’interno sono stati investiti pesanti capitali per acquistare più materia prima possibile che, non avendo la concorrenza del primo fornitore d’Europa, ha portato enormi profitti dalla guerra e, come diceva Totò, “Io Pago”.

Il sistema delle sanzioni non piega da anni l’Iran e, di sicuro, non riuscirà a piegare la Russia ma l’importante è che i ricchi siano diventati ancora più ricchi e che i poveri siano diventati più poveri. Era questo l’obiettivo.

Abbiamo assistito ad un incremento sul prezzo del gas che è quasi raddoppiato ma molto spesso e volentieri abbiamo visto bollette quasi quintuplicate rispetto all’anno precedente, soprattutto per quanto riguarda le aziende.

L’Arera, l’Authority sull’energia, spiega che a dicembre il prezzo del gas per i clienti con contratti in condizioni di tutela è stato fissato in 116,6 euro per megawattora (nelle prime settimane di dicembre le quotazioni del gas hanno raggiunto anche punte di circa 135 euro/MWh).

Potrebbe interessarti

Lascia un commento