Home Cronaca Jona Mullaraj, militante e attivista leghista con il “vizietto” dello spaccio degli stupefacenti

Jona Mullaraj, militante e attivista leghista con il “vizietto” dello spaccio degli stupefacenti

by Rosario Sorace

Era una militante e attivista leghista Jona Mullaraj, 36 anni, e nel frattempo gestiva un traffico di droga. Immortalata in un selfie con Matteo Salvini sbandierava il suo impegno politico anti green pass e, adesso, è stata arrestata per essere a capo di una rete dedita allo spaccio di stupefacenti.

Gli sono stati sequestrati 450 chili di hashish e la donna ufficialmente prestava servizio nel campo dell’edilizia. Secondo gli investigatori, che sono coordinati dalla Procura di Monza, esercitava questa attività occulta e illecita con il controllo sulla rete di spaccio a Desio, in Brianza.

Un uomo di 45 anni che era un suo complice l’ha ingannata simulando il furto, proprio da un box di Cesano Maderno trasformato in magazzino di stoccaggio, delle quattro tonnellate e mezzo di stupefacente.

Sui profili social, Jona Mullaraj, faceva sfoggio della sua fede leghista con foto che la ritraevano accanto al leader Matteo Salvini e ad altri dirigenti del Carroccio, era anche una fervente attivista a sostegno di manifestazioni “no Green pass” che si era spesso prodigata collaborando alla realizzazione di molti eventi della Lega. Nell’operazione sono state arrestate cinque persone.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento