Home Cronaca Inferno di fuoco in Sardegna, l’UE invia quattro aerei antincendio per domare gli incendi

Inferno di fuoco in Sardegna, l’UE invia quattro aerei antincendio per domare gli incendi

by Redazione

Peggiora l’emergenza incendi in Sardegna. Da ieri la zona dell’Oristanese è stata coperta dalle fiamme costringendo più di 1.500 persone all’evacuazione tra il Montiferru e la Planargia, polmone verde tra i comuni di Santu Lussurgiu, Cuglieri, Sennariolo, Tresnuraghes, Magomadas, Flussio e Tinnura.

La regione proclama lo stato di calamità. A dirlo è il presidente della Regione, Christian Solinas, dopo un confronto con i sindaci dei Comuni più colpiti dalle fiamme.

In una nota della Protezione Civile si legge: “Grazie all’attivazione del Meccanismo europeo di Protezione civile 2 Canadair francesi e 2 greci opereranno a sostegno del nostro Paese”.

Lo sforzo dei Vigli del fuoco è senza sosta dopo che il fuoco ha iniziato a bruciare sulle abitazioni. L’incendio, partito da Bonarcado, si è diffuso grazie alle alte temperature e al forte vento, si è propagato fino all’abitato dei paesi vicini costringendo i residenti a scappare dalle proprie case, mentre il fuoco divorava ettari di terreno, uccidendo anche animali e greggi. Al lavoro ci sono 7.500 elementi tra Vigili del fuoco, Corpo forestale, Protezione civile, volontari, Croce Rossa Italiana, Carabinieri e Polizia di Stato.

Il Comando dei Vigili del Fuoco di Oristano fanno sapere che “gli incendi continuano ad essere attivi su diversi fronti. Tutte le squadre disponibili, almeno dodici, sono sul posto. Si tratta di un unico rogo che si espande su più fronti, l’apparato sta funzionando, anche se la situazione è abbastanza complessa perché c’è vento”.

Non si sa ancora l’origine dell’incendio, ma il presidente di Regione Solinas ha chiesto al Governo “un sostegno economico immediato per ristorare i danni e aiutare le comunità colpite a ripartire. Scriverò al Presidente Draghi, prosegue, per chiedere anche che una quota del PNRR sia subito destinata alla Regione”, mentre si stanno ancora contando i danni.

L’Unione Europea, nel frattempo, sta inviando in Sardegna quattro aerei antincendio boschivi in ​​risposta a una richiesta dell’Italia per aiutare a domare gli incendi che hanno colpito parti dell’isola, provocando l’evacuazione di centinaia di persone.

Due degli aerei Canadair, aerei anfibi utilizzati per raccogliere l’acqua da far cadere sugli incendi, sono forniti dalla Francia dal pool di protezione civile europea e due dalla Grecia dalle risorse del programma rescEU, ha affermato la Commissione europea. Sette aerei Canadair erano già al lavoro nell’area, ha detto la Protezione civile italiana.

Gli incendi hanno colpito l’area del Montiferru, nel centro-ovest dell’isola, a causa di un’ondata di caldo con oltre 4.000 ettari bruciati e 355 persone evacuate, ha affermato la CE.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento