Home Attualità Il papa nomina un eminente sopravvissuto agli abusi da parte del clero cileno al panel vaticano

Il papa nomina un eminente sopravvissuto agli abusi da parte del clero cileno al panel vaticano

by Freelance

Di Ginevra Lestingi

Papa Francesco ha nominato un eminente sopravvissuto cileno di abusi sessuali clericali a una commissione vaticana che si concentra sull’istruzione per prevenire gli abusi nella Chiesa cattolica romana.

Juan Carlos Cruz, un difensore internazionale delle vittime di abusi, è stato abusato da adolescente nel suo paese natale, il Cile, da un noto pedofilo, padre Fernando Karadima.

“Sono molto grato a Papa Francesco per avermi affidato questa nomina … Questo rinnova il mio impegno a continuare a lavorare per porre fine al flagello degli abusi e per tanti sopravvissuti che ancora non hanno giustizia”, ​​ha detto Cruz su Twitter.

Durante il viaggio del papa in Cile nel 2018, Cruz ha criticato Francesco per aver difeso un vescovo che Cruz e altre vittime accusavano di aver visto Karadima abusare di loro e di averlo coperto.

Alcuni giorni dopo il ritorno a Roma, il papa di origine argentina, citando nuove informazioni, ha ordinato un’indagine sulla Chiesa in Cile. Ha prodotto un rapporto di 2.300 pagine che accusa i vescovi cileni di “grave negligenza” nell’indagare sulle accuse e ha affermato che le prove di crimini sessuali sono state distrutte.

Nello stesso anno Francesco ha ricevuto Cruz e altre vittime di Karadima in Vaticano e ha chiesto le dimissioni di tutti i vescovi cileni. Francesco ha espulso Karadima, ora 90enne, dal sacerdozio più tardi nel 2018.

Il papa e Cruz, che ora vive negli Stati Uniti, da allora hanno avuto contatti regolari per discutere di abusi sessuali nella Chiesa.

La maggior parte dei membri della Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori a cui Cruz ha aderito sono sacerdoti, suore, accademici e psicologi.

Due ex membri della commissione, Marie Collins dell’Irlanda e Peter Saunders della Gran Bretagna, hanno espresso frustrazione per il fatto che non sta facendo abbastanza.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento