Home Attualità Il governo svela il nuovo piano per proiettare il Colosseo nel terzo millennio

Il governo svela il nuovo piano per proiettare il Colosseo nel terzo millennio

by Freelance

Di Ginevra Lestingi

Il governo Draghi ha approvato un piano per valorizzare l’antico Colosseo di Roma, dando ai visitatori la possibilità di stare dove un tempo combattevano i gladiatori.

Domenica il ministro della Cultura Dario Franceschini ha annunciato il progetto per la realizzazione del pavimento in legno a scomparsa.

Lo studio di ingegneria italiano Milan Ingegneria ha vinto il contratto da 18,5 milioni di euro per la progettazione del pavimento. Il pavimento dovrebbe essere finito entro il 2023.

Al momento, il monumento di 2.000 anni non ha pavimento. Fu rimosso dagli archeologi nel XIX secolo, esponendo la rete sotterranea di tunnel dove si tenevano gladiatori e animali prima dell’inizio degli sport sanguinari romani.

Franceschini ha detto che il nuovo piano permetterà ai visitatori di “vedere la maestosità del Colosseo” dal suo centro.

“È un altro passo avanti verso la ricostruzione dell’arena, un progetto ambizioso che aiuterà la conservazione delle strutture archeologiche, tornando all’immagine originale del Colosseo”, ha detto Franceschini.

Il ministro ha detto che gli eventi culturali potrebbero essere tenuti nel Colosseo una volta che il pavimento sarà stato riportato al suo antico splendore.

Milan Ingegneria è stato uno dei 10 concorrenti che hanno risposto al bando 2020 del governo italiano per la progettazione di un nuovo pavimento per il Colosseo.

Il progetto vincente prevede l’installazione di centinaia di doghe in legno che possono essere ruotate per consentire alla luce naturale e all’aria di entrare nelle camere sotterranee.

Il ministero della Cultura italiano ha affermato che il nuovo pavimento di 3.000 mq sarebbe completamente reversibile, se in futuro si realizzassero piani per un nuovo design.

Il Colosseo è il più grande anfiteatro Romano. Combattimenti di gladiatori e altri spettacoli pubblici sono stati ospitati di fronte a folle di almeno 50.000 persone. Sebbene la pandemia di coronavirus abbia un turismo limitato, il Colosseo rimane uno dei monumenti più famosi del mondo ed è un orgoglio italiano. Prima che la pandemia colpisse, il monumento ha attirato circa 7,6 milioni di persone nel 2019, ed è proprio dando valore ad un opera di tale portata che si decantano la nostra storia e la nostra immensa cultura che sono, ancora oggi, la nostra più grande ricchezza.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento