Home Cronaca I russi bombardano ferocemente Kherson, dopo la ritirata strategica

I russi bombardano ferocemente Kherson, dopo la ritirata strategica

by Nik Cooper

Dopo la ritirata strategica dietro il fiume Dnepr, le forze russe stanno intensificando i bombardamenti sui territori controllati da Kiev nella regione di Kherson. Le autorità ucraine hanno evacuato i civili.

Secondo il funzionario, un residente è stato ucciso e altre due persone sono rimaste ferite, tra cui un bambino.

Le truppe russe si sono ritirate dalla città di Kherson due settimane fa nel tentativo di evitare di essere tagliate fuori dai rifornimenti mentre le truppe ucraine avanzavano.

Dopo aver scavato sulla sponda orientale, le truppe russe possono bombardare Kherson, che aveva una popolazione prebellica di circa 300.000, e altri insediamenti nella regione con artiglieria, lanciarazzi e persino mortai.

Durante la loro ritirata, le forze russe hanno distrutto o danneggiato gravemente le infrastrutture energetiche, idriche e di comunicazione nella regione di Kherson, che le autorità ucraine si sono impegnate a riparare dopo la liberazione.

Yanushevych ha detto domenica in un post separato sui social media che i lavoratori del potere “hanno fatto l’impossibile”.

“Solo due settimane dopo la liberazione di Kherson, l’elettricità ha cominciato ad apparire in città”, ha detto.

Ihor Klymenko, capo della polizia nazionale, ha dichiarato sabato che i bombardamenti russi hanno ucciso 32 persone nella regione di Kherson dalla sua liberazione.

“I bombardamenti russi quotidiani distruggono la città e uccidono civili”, ha scritto sui social media. “Molte persone evacuano per trovare rifugio in regioni più tranquille dello stato”.

Il primo treno con 100 residenti, tra cui 26 bambini, che vogliono essere trasferiti in territori più sicuri dell’Ucraina, ha lasciato Kherson venerdì, secondo il ministero per il reinserimento dei territori temporaneamente occupati.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento