Fumata bianca da Bruxelles: “Il Pnrr italiano è ben allineato al Green Deal”

Il Pnrr italiano è “ben allineato” al Green Deal. E’ questa la risposta di Bruxelles, che accoglie di buon occhio questo processo di rilancio; con il 37% di misure indirizzate alla transizione climatica, tra cui progetti di efficientamento energetico degli edifici (superbonus) e per favorire la concorrenza nel mercato del gas e dell’elettricità.

Le analisi della Commissione rilevano poi che al digitale è dedicato il 25% del piano, con misure per la digitalizzazione delle imprese, incentivi fiscali per la transizione 4.0, la banda larga e il sostegno a ricerca e innovazione. La valutazione della Commissione Ue del Pnrr italiano vede tutte A, cioè il massimo voto, e una B alla voce ‘costi’, così come per gli altri piani approvati finora.

Per la Commissione il nostro Pnrr “rappresenta una risposta bilanciata e completa alla situazione economica e sociale”, e “contribuisce in maniera efficace ad affrontare le sfide identificate dalle raccomandazioni”. Inoltre “rafforza il potenziale di crescita, la creazione di posti di lavoro, e la resilienza economica, sociale ed istituzionale”.

Le misure poi “non arrecano danni” a tutti gli obiettivi ambientali della Ue e contribuiscono in modo efficace sia alla transazione energetica che a quella digitale. Avranno inoltre un “impatto duraturo” sull’Italia che è anche riuscita ad assicurare un “efficace monitoraggio” dell’attuazione del piano. Anche il meccanismo di controllo anti-frodi è giudicato efficace. Infine, tutte le misure del Pnrr sono ‘coerenti’. Nella sua valutazione del Pnrr, la Commissione Ue dà inoltre il via libera al 13% di pre-finanziamento all’Italia. La valutazione verrà approvata entro domani da tutti i commissari, e consegnata dalla Presidente Ursula Von der Leyen al premier Mario Draghi domani pomeriggio a Roma.

Related posts

Catania, il Congresso di Fratelli d’Italia rielegge Alberto Cardillo, Presidente provinciale del Partito. Le prime indiscrezioni sulle candidature alle Europee

A Catania grande mobilitazione del Pd con un incontro “Un’altra Sicilia. Sanità, Scuola, Sviluppo”

Intelligenza artificiale: imparare ad imparare