Home Senza categoria Euro 2020 rinviato alla prossima estate, conferma Uefa

Euro 2020 rinviato alla prossima estate, conferma Uefa

by Redazione

Euro 2020 è stato rinviato di un anno al 2021 a causa della pandemia di coronavirus, afferma Uefa.

Il torneo, che si svolgerà dal 12 giugno al 12 luglio questa estate, si svolgerà ora dall’11 giugno all’11 luglio del prossimo anno.

Il rinvio offre la possibilità di completare i campionati europei che sono stati sospesi.

Uefa ha dichiarato di voler evitare di “esercitare pressioni non necessarie sui servizi pubblici nazionali” dei suoi 12 paesi ospitanti, oltre a contribuire a consentire il completamento delle competizioni nazionali.

“Siamo al timone di uno sport in cui un gran numero di persone vive e respira, che è stato messo a tacere da questo avversario invisibile e in rapido movimento”, ha dichiarato Aleksander Ceferin, presidente della Uefa.

“È a volte come questo che la comunità calcistica deve mostrare responsabilità, unità, solidarietà e altruismo. La salute dei tifosi, dello staff e dei giocatori deve essere la nostra priorità numero uno e in questo spirito, Uefa ha presentato una gamma di opzioni in modo che le competizioni possano finire in questa stagione in modo sicuro e sono orgoglioso della risposta dei miei colleghi sul calcio europeo.

“C’era un vero spirito di cooperazione, con tutti, riconoscendo che dovevano sacrificare qualcosa per ottenere il miglior risultato”.

Ceferin ha affermato che l’Uefa è importante “ha guidato il processo e ha fatto il più grande sacrificio”, aggiungendo che ha “un costo enorme ma lo scopo rispetto al profitto è stato il nostro principio guida nel prendere questa decisione per il bene del calcio europeo nel suo insieme”.

Gli spareggi delle qualificazioni ai Campionati Europei, che dovrebbero iniziare a marzo, sono stati spostati provvisoriamente a giugno.

Anche le amichevoli partite internazionali che si giocheranno questo mese sono state respinte fino a giugno.

Il Campionato europeo femminile Uefa del 2021 si svolgerà in Inghilterra e inizierà il 7 luglio, quattro giorni prima della finale maschile proposta.

Altrove, la Confederazione calcistica sudamericana (Conmebol) afferma che la Copa America di quest’anno, che si svolgerà dal 12 giugno al 12 luglio, è stata rinviata al 2021.

L’organo di governo mondiale Fifa afferma che la recente Coppa del Mondo per club, inizialmente prevista per la Cina nel giugno 2021, sarà rinviata e una nuova data sarà annunciata quando ci sarà più chiarezza.

L’organizzazione inoltre donerà $ 10 milioni (£ 8,3 milioni) al Fondo di solidarietà Covid-19 dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Campionati europei impegnati a completare la stagione entro il 30 giugno.

Molti dei campionati nazionali europei – così come la Champions League e l’Europa League – sono stati sospesi a seguito di un numero crescente di casi di coronavirus in tutto il continente.

Giocatori e allenatori sono stati anche colpiti dal virus o gli è stato detto di andare in auto-isolamento, il che significa che i campionati hanno dovuto chiudere.

Come hanno reagito i principali campionati d’Europa:

Premier League: tutto il calcio d’élite in Gran Bretagna è stato cancellato fino al 4 aprile al più presto a “condizioni al momento”.

La Liga: la massima serie spagnola è stata sospesa non prima del 4 aprile quando “rivaluterà” la situazione.

Serie A: l’Italia ha il maggior numero di casi in Europa e il paese è in stato di blocco.

Bundesliga: sospeso fino almeno al 2 aprile in Germania. Ligue 1: inizialmente i giochi si svolgevano a porte chiuse in Francia, ma ora sospesi “fino a nuovo avviso”.

Campionati europei, che rappresentano i campionati di calcio in tutto il continente, afferma che si impegna a completare le stagioni europee e nazionali entro il 30 giugno.

Un mini-torneo per decidere la Champions League e l’Europa League dovrebbe essere un’opzione proposta per alleviare la congestione causata dalla crisi del coronavirus.

Anche la programmazione delle partite nazionali infrasettimanali a fianco delle partite della Champions League o delle partite europee nei fine settimana dovrebbe essere approvata.

I turni di qualificazione per i tornei di Champions League 2020 ed Europa League 2020-21 possono anche essere adattati per tenere conto del calendario ritardato.

Mentre i grandi campionati nazionali hanno problemi sui contratti televisivi da risolvere se i giochi non si svolgono, la maggior parte dei paesi fa affidamento sui pagamenti dell’Uefa che escono dai maggiori tornei internazionali per consentire ai propri campionati di funzionare correttamente.

Questi sarebbero a rischio per qualsiasi movimento del campionato europeo e probabilmente faranno parte di qualsiasi accordo.

Si stima che 400 persone stiano lavorando per Uefa. Non è noto cosa accadrà loro se il torneo non si svolgerà per altri 12 mesi.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento